Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

9 componenti a Controcorrente, 3 a Stampa Libera e Indipendente e 2 all’opposizione

Fnsi, eletta la nuova Giunta Esecutiva

Il Consiglio Nazionale Fnsi riunito oggi nella sala “Walter Tobagi” di Corso Vittorio Emanuele II 349, a Roma

ROMA – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana ha una nuova Giunta Esecutiva, che rimarrà in carica nel quadriennio 2019-2022. Il Consiglio Nazionale, riunito oggi a Roma nella sala “Walter Tobagi” della Fnsi, ha infatti eletto i professionali Guido Besana, Ezio Cerasi, Alessandra Costante, Anna Del Freo, Giuseppe Di Pietro, Vittorio Di Trapani, Carlo Parisi, Elena Polidori, Daniela Scano, Leggi tutto…

Sul cofano tracce di liquido infiammabile. Solidarietà di Fnsi e Assostampa Calabria

Incendiata l’auto del giornalista Guido Scarpino

L’autovettura di Guido Scarpino (nel riquadro) incendiata nella notte

PAOLA (Cosenza) – Incendiata l’auto del giornalista calabrese Guido Scarpino. Il veicolo è andato in fiamme a Paola, grosso centro del Tirreno cosentino, dove Scarpino vive e lavora per Il Quotidiano del Sud. Gli investigatori,coordinati dal procuratore Pierpaolo Bruni, stanno indagando per individuare l’autore del gesto ai danni del giornalista che si occupa di criminalità e politica.  Sul cofano dell’auto Leggi tutto…

Il Comune annuncia che “sarà un altro giornalista di ruolo dell’ente”

Cosenza: presto il capo ufficio stampa

Palazzo dei Bruzi, Municipio di Cosenza

COSENZA – «La Posizione organizzativa Ufficio Stampa del Comune di Cosenza è di imminente copertura, e sarà assegnata non appena verrà sottoscritto il nuovo Contratto collettivo decentrato integrativo dei lavoratori del Comune di Cosenza, e la stessa, previa manifestazione di interesse, verrà assegnata ad un giornalista di ruolo dell’ente». A comunicarlo al Sindacato Giornalisti della Calabria Leggi tutto…

Storico fotoreporter del Giornale di Calabria con Ninì Battaglia, aveva 73 anni

Addio al giornalista Bruno Gaglioti

Bruno Gaglioti

REGGIO CALABRIA – Il giornalismo calabrese perde un altro pezzo di storia. È morto Bruno Gaglioti, per tanti anni inseparabile braccio destro dello storico fotoreporter Ninì Battaglia nella redazione di Reggio Calabria del quotidiano “Il Giornale di Calabria” diretta da Carlo Parisi. Aveva 73 anni e da tempo combatteva contro una brutta malattia con la quale aveva imparato a convivere con la stessa serenità con cui, ieri mattina, se n’è andato. Guardando la televisione, seduto sulla poltrona di casa sua, nella via Loreto del rione Sbarre, a Reggio Calabria.
Bruno, la passione per il giornalismo l’aveva avuta sin da ragazzo, ma solo in età adulta l’aveva concretamente associata alla sua professione di funzionario della Banca d’Italia. Un lavoro che aveva svolto egregiamente anche in ambito sindacale. E la scrupolosa dedizione al lavoro senza tralasciare il minimo dettaglio, che aveva animato la sua carriera, era riuscito a trasferirla anche nel giornalismo, non solo scritto, ma soprattutto fotografico.
Bruno, infatti, alla fine degli anni Novanta era entrato a far parte, in qualità di fotoreporter, della famiglia del Giornale di Calabria che, a Reggio, aveva in Ninì Battaglia uno dei suoi insostituibili pilastri. Bruno e Ninì non erano dei semplici colleghi, ma dei compagni d’avventura che, quotidianamente, assieme a Carlo Parisi si divertivano a immortalare le storie più interessanti di una regione che, soprattutto in quegli anni, aveva tanto da raccontare.
Due fotoreporter di lusso, che per anni hanno collaborato anche con le principali agenzie italiane ed estere, che un quotidiano d’inchiesta come Il Giornale di Calabria ha sempre amato e apprezzato perché con le loro immagini riuscivano a toccare il cuore dei lettori, ma soprattutto a dare un volto ai tanti senza voce che si rivolgevano al giornale per denunciare i problemi e le ingiustizie con cui si ritrovavano a fare i conti.
Nato a Palmi il 7 ottobre 1945, Bruno Gaglioti era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine Leggi tutto…

Sei le Sezioni del riconoscimento organizzato da Cresesm e Prospettive meridionali

Premio Troccoli Magna Graecia, XXXIII edizione

CASSANO ALLO IONIO (Cosenza) – Sei sezioni per un Premio arrivato alla XXXIII edizione. Il Centro Studi Cresesm (Centro di Ricerche e Studi Economici e Sociali per il Mezzogiorno) e il periodico Prospettive meridionali hanno dato il via alla nuova edizione del Premio letterario nazionale “Troccoli Magna Graecia”: Saggistica, Ricerca, “Targa Francesco Toscano”, Leggi tutto…

8 consiglieri nazionali, 7 probiviri, 1 revisore: un risultato mai raggiunto prima

Congresso Fnsi: la Calabria si rafforza a Levico

La delegazione del Sindacato Giornalisti della Calabria al Congresso Fnsi di Levico Terme (foto Giornalisti Italia)

REGGIO CALABRIA – Procede a marcia ingranata il Sindacato Giornalisti della Calabria che al recente Congresso Fnsi di Levico Terme ha visto concretizzare il proprio impegno a tutela della categoria, incassando un risultato superiore a quello ottenuto nella precedente assise di Chianciano. Sono, infatti, 8 i consiglieri nazionali eletti in Tentino, a cui vanno ad affiancarsi Leggi tutto…

La giornalista Rai fu inseguita e minacciata nel maggio 2017 ad Isola Capo Rizzuto

Aggredirono Angela Caponnetto, Fnsi parte civile

Fnsi e Sindacato Giornalisti della Calabria al fianco di Angela Caponnetto (foto da Facebook)

ROMA – Il Gup presso il tribunale di Catanzaro ha accolto la richiesta di costituzione di parte civile della Federazione nazionale della Stampa italiana nell’ambito del procedimento a carico dei presunti aggressori della giornalista Rai Angela Caponnetto, inseguita e minacciata con la sua troupe il 16 maggio 2017 a Isola Capo Rizzuto mentre si trovava in Calabria Leggi tutto…

Verrà aperta il 6 aprile nella cattedrale di Mileto: LEGGI L’EDITTO di monsignor Renzo

Natuzza, via libera alla causa di beatificazione

Carlo Parisi consegna L’affabulatore d’oro a Natuzza (giugno 2008). Con lui, i vescovi Renzo e Nunnari (foto Giornalisti Italia)

ROMA – È ufficiale: si apre la causa di beatificazione di Natuzza Evolo, la mistica calabrese con le stigmate, a cui è intitolata l’Ucsi, l’Unione dei giornalisti cattolici, della Calabria. Il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, mons. Luigi Renzo (giornalista pubblicista, iscritto al Sindacato Giornalisti e all’Ucsi Calabria), dopo averlo già annunciato l’11 novembre scorso davanti a migliaia di fedeli, Leggi tutto…

Voti ed eletti in Consiglio nazionale e nei Collegi dei Revisori dei Conti e dei Probiviri

Fnsi, tutti i risultati del Congresso di Levico

Carlo Parisi prende in braccio Raffaele Lorusso all’anuncio della conferma a segretario generale Fnsi. A destra Beppe Giulietti

LEVICO TERME (Trento) – Tutto secondo copione al XXVIII Congresso della Stampa Italiana. A Levico Terme, Raffaele Lorusso è stato confermato segretario generale (243 voti contro i 50 dello sfidante Paolo Di Giannantonio)incassando 30 voti in più di quelli ottenuti quattro anni fa a Chianciano Terme quando, a sfidarlo, era stato Carlo Parisi che, di voti, ne aveva conquistati 70. Stavolta, nel tourbillon del Palalevico, l’alleanza tra la lista di Lorusso(Controcorrente) e quella di Parisi (Stampa Libera e Indipendente) Leggi tutto…

Con 243 voti contro i 50 di Paolo Di Giannantonio. Giulietti confermato presidente

Raffaele Lorusso segretario generale Fnsi

Carlo Parisi prende in braccio Raffaele Lorusso all’anuncio della sua riconferma a sgretario generale della Fnsi

LEVICO TERME (Trento) – Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti sono stati riconfermati segretario generale e presidente della Federazione Nazionale della Stampa italiana. La rielezione è arrivata al termine dei lavori del XXVIII Congresso della Stampa italiana, che si è celebrato a Levico Terme dal 12 al 14 febbraio 2019, e della prima riunione del Leggi tutto…

Carlo Parisi al XXVIII Congresso Fnsi: “Spirito di servizio, l’essenza del fare sindacato”

“Scudi levati e uniti in difesa della professione”

Carlo Parisi interviene al XXVIII Congresso della Fnsi a Levico Terme (foto Franco Cufari)

LEVICO TERME (Trento) – «Quanto abbiamo fatto insieme, in questi anni, è sotto gli occhi di tutti. Dalla difesa della categoria in tutte le sue declinazioni e in tutti gli istituti al contratto Fnsi-Uspi, fino al tavolo tecnico del Viminale sui giornalisti minacciati grazie al supporto di un fratello quale è per me Michele Albanese e di un amico di infanzia, Marco Minniti». Lo ha sottolineato Leggi tutto…

Da oggi a Levico Terme 312 delegati. Carlo Parisi (527 voti) il più votato in Italia

Tutti i numeri del XXVIII Congresso Fnsi

LEVICO TERME (Trento) – “L’informazione non è un algoritmo. Libertà, diritti, lavoro nell’era delle fake news” è il tema del XXVIII Congresso della Stampa Italiana in programma, da oggi a venerdì, a Levico Terme. Sono 312 i delegati (234 professionali e 78 collaboratori) che, congiuntamente, voteranno per l’elezione del Segretario Generale e, separatamente, Leggi tutto…

Albanese: “Vivere sotto scorta non è facile, ma è necessario per raccontare le mafie”

Ruotolo: “Il clan Zagaria mi voleva squartare”

Un momento della conferenza stampa di stamane nella sede della Fnsi

Michele Albanese

ROMA – «Il clan Zagaria è vivo e mi voleva squartare». Così il giornalista Sandro Ruotolo, intervenendo, stamane, nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana, alla conferenza stampa “Vite sotto scorta” alla quale hanno partecipato altri cronisti minacciati dalla camorra, oltre al segretario generale e al presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.
Ruotolo, che ha annunciato pochi giorni fa la sospensione della revoca della sua scorta, avvenuta in seguito ad un intervento di cittadini, colleghi giornalisti e anche di alcuni politici, ha sottolineato l’importanza di tale mobilitazione e ha osservato come «noi giornalisti dobbiamo essere all’altezza dell’opinione pubblica del nostro Paese, che ha voglia di informazione». Ruotolo ha quindi ricordato «tutti i giornalisti che sono stati uccisi in Campania», aggiungendo Leggi tutto…

Solo nel 2018. In tre anni accertate evasioni ed elevate sanzioni per 15,14 milioni

Inpgi: 5 milioni di mancati contributi e sanzioni

Da sinistra: Giuseppe Gulletta, Marina Macelloni, Mimma Iorio e Carlo Parisi

ROMA – Ammonta a quasi 5 milioni di euro la somma dei mancati contributi previdenziali riconducibili a lavoro giornalistico e delle sanzioni contestate alle aziende editoriali dal Servizio Ispettivo dell’Inpgi nel corso delle 79 ispezioni effettuate nel 2018. È quanto emerge dalla relazione semestrale sull’attività ispettiva dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani presentata, a Roma, Leggi tutto…

Albanese: “Mai isolare e abbandonare”. Morra: “Ha vinto lo Stato in cui crediamo”

Sandro Ruotolo, la scorta resta

Da sinistra: Michele Albanese e Sandro Ruotolo

ROMA – «Anche se non ho ricevuto ancora una comunicazione formale, è tutto vero. È stata sospesa la revoca della mia scorta. Dal 15 febbraio non sarei stato più protetto. La scorta resta. Gli organi preposti dovranno quindi rivalutare la mia situazione Leggi tutto…