Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il giornalino scolastico del “Padula” di Acri (Cosenza) bissa il successo dell’anno scorso

L’Ordine dei giornalisti premia “Le ali della notizia”

ACRI (Cosenza) – C’è un giornalino scolastico che continua a sfornare notizie e successi. È “Le ali della notizia”, redatto dai piccoli grandi giornalisti dell’Istituto comprensivo “Padula” di Acri, in provincia di Cosenza. Nato due anni fa da un progettoextracurriculare, è giunto al suo terzo numero (prossimo alla stampa). I primi due numeri, redatti da alunni delle ultime classi della scuola primaria durante gli anni scolastici 2017/18 e 2018/19, sono stati premiati dall’Ordine nazionale dei giornalisti nelle edizioni 2019 e 2020 del concorso nazionale “Il giornale e i giornalismi nelle scuole”. L’anno scorso, la cerimonia di premiazione si è svolta a Cesena. Quest’anno, considerata l’emergenza Covid-19, si terrà virtualmente.

l

È stato lo stesso Ordine a informare pochi giorni fa la redazione scolastica della nuova affermazione, con la prestigiosa medaglia e i diplomi ufficiali, che saranno recapitati per posta.
La notizia è giunta proprio mentre i piccoli giornalisti si erano riuniti “in remoto” col loro esperto esterno e “direttore”, il giornalista professionista e professore Roberto Grandinetti, e il tutor interno, nonché “vicedirettore”, Patrizia Fornicola, per gettare le basi per il terzo numero.
“Le ali della notizia”, per il secondo anno di seguito, è stato così incoronato dal più grande organo rappresentativo della stampa. Una soddisfazione che ha inorgoglito e responsabilizzato ancora di più questi giovani, che ogni anno si iscrivono al relativo Pon con entusiasmo e voglia di imparare “il mestiere più bello del mondo”. Durante la realizzazione dei primi numeri, gli alunni hanno visitato alcune redazioni giornalistiche a agenzie di stampa, intervistato giornalisti e direttori, assistito a una vera riunione di redazione, hanno visto una rotativa in funzione. Hanno incontrato e intervistato politici, esponenti delle forze dell’ordine, professionisti vari. Hanno letto e commentato libri. Si sono confrontati con tematiche e fatti nazionali e internazionali.
Hanno scritto di politica e di sport, di arte e di cronaca nera, di cultura e di cronaca bianca. Hanno ricoperto veri e propri ruoli giornalistici, dal praticante al caporedattore, fino al reporter e fotoreporter. Si sono confrontati sul ruolo del giornalista, sulla relativa deontologia professionale e sull’importanza di saper leggere le notizie e non fidarsi, per esempio, di tutto quello che naviga su internet. Sono stati ospiti della Rai (“Buongiorno regione” Calabria) per parlare del loro giornalino.
L’Ordine nazionale dei giornalisti ha premiato in tutto 25 istituti scolastici di tutte le regioni d’Italia di ciascun grado (elementari, medie e superiori) “che – si legge nel relativo comunicato – hanno particolarmente onorato l’input dell’iniziativa che intende far conoscere ai ragazzi le dinamiche, gli stimoli e gli obiettivi dell’informazione corretta ed efficace confrontandosi con un linguaggio moderno e adeguato”.
“Le ali della notizia”, relativamente alla sezione scuole elementari, è stato l’unico giornalino della provincia di Cosenza ad essere premiato e rappresenta la Calabria insieme ad un altro istituto di Reggio Calabria.

In questi giorni si sta dunque lavorando sul terzo numero, interamente dedicato all’emergenza Coronavirus. Una vera e propria “edizione speciale”, prossima alla stampa. Saranno riempite quaranta pagine di notizie, interviste e approfondimenti vari. Si partirà dall’emergenza che ha colpito il mondo intero fino a concentrarsi sulla realtà locale, su come cioè un piccolo paese calabrese ha affrontato questo nemico ancora invisibile.
“Editore” de “Le ali della notizia” è la preside del “Padula” di Acri, Simona Sansosti, che sin dall’inizio ha creduto nel progetto. Sul terzo numero, che sarà ufficialmente presentato ad inizio del prossimo anno scolastico, stanno lavorando in buona parte gli stessi alunni degli anni precedenti, che ora frequentano la prima media, sempre dello stesso Istituto “Padula”. Si sono innamorati del giornalismo e puntano sempre ad alti traguardi. Non si sono fermati neanche davanti al Coronavirus. Si sono organizzati, come una vera redazione. E da casa continuano a riunirsi, a fare riunioni, a intervistare e produrre tante idee e altrettanti articoli. Un’altra meta li attende. Non c’è due senza tre.
Questi gli alunni che hanno redatto il secondo numero de “Le ali della notizia” e che, per il secondo anno consecutivo, sono stati premiati dall’Ordine nazionale dei giornalisti: Alessandra Bifano, Alessia Covello, Angelica Bisignano, Angelo Turano, Anna Chiara Armentano, Bruno Capalbo, Carmine Capalbo, Chiara Benedetto, Chiara Manfredi, Claudio Cerenzia, Emilio Lio, Francesco Falcone, Francesco Terranova, Gaia Iorio, Ginevra Faragasso, Giuseppe Gencarelli, Ludovica Petrone, Mikaelamaria Montalto, Noemi Percacciante, Pasquale Bonofiglio, Rebecca Gabriele, Salvatore Scaglione, Serena Fusaro e Viola Gallo. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.