Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Martedì 3 maggio la Giornata mondiale promossa dalla Fnsi. 8 crediti ai giornalisti

Tutti a Reggio Calabria per la libertà di stampa

REGGIO CALABRIA – Si ritroveranno a Reggio Calabria i vertici degli organismi di categoria dei giornalisti – Ordine, Sindacato, Inpgi – martedì prossimo, 3 maggio, per celebrare la Giornata mondiale della libertà di stampa, istituita dall’Unesco. Alla sua XXIII edizione, la Giornata è promossa, nel nostro Paese, dalla Federazionenazionale della stampa italiana e organizzata dal Sindacato Giornalisti della Calabria, che ha scelto di dedicare il dibattito in programma nell’Auditorium Nicola Calipari del Consiglio regionale della Calabria (Palazzo Campanella, in via Cardinale Portanova) a “Lavoro, legalità e giustizia per la libertà di stampa”.
Dalle 10 alle 17 di martedì 3 maggio, dunque, lavori in corso per i giornalisti italiani a Reggio Calabria con protagonisti Raffaele LorussoGiuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi, Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria; insieme a loro il direttore della Fnsi, Giancarlo Tartaglia, il vicepresidente dell’Inpgi, Giuseppe Gulletta, il tesoriere dell’Ordine nazionale dei giornalisti, Nicola Marini, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri.
Da un lato i vertici di categoria, dall’altro due tra le più alte figure istituzionali: il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, già nominato procuratore capo di Catanzaro e presidente della Commissione governativa incaricata di riformare il sistema penale per ciò che concerne le normative antimafie, magistrato simbolo della lotta contro la ‘ndrangheta, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Marco Minniti, Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica.
I giornalisti presenti avranno l’opportunità di porre domande ai relatori nell’apposito spazio riservato al question time, in programma a ridosso degli interventi.
Mentre, ad inaugurare la Giornata saranno i saluti del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, del presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, del sindaco e del prefetto di Reggio,Giuseppe FalcomatàClaudio Sammartino.
Nell’ambito dell’evento si celebrerà, inoltre, nel pomeriggio di martedì, la IX Giornata della memoria dei giornalisti uccisi da mafie e terrorismo, promossa dall’Unione nazionale cronisti italiani. Ad intervenire e a dialogare con i colleghi saranno anche Pino Toscano, coordinatore del Gruppo Cronisti Calabria, Alessandro GalimbertiLeone Zingales, presidente e vicepresidente dell’Unci, Francesco Votano, della Giunta Esecutiva dell’Unci, e Michele Albanese, consigliere nazionale della Fnsi delegato alla legalità. Presenti anche, con le loro drammatiche testimonianze, i parenti di alcuni giornalisti vittime della mafia.
Vale, infine, la pena sottolineare che la Giornata della libertà di stampa promossa dalla Fnsi a Reggio Calabria e quella concomitante promossa dall’Unci saranno valide ai fini della formazione professionale continua per i giornalisti: ai partecipanti saranno, infatti, riconosciuti 8 crediti formativi partecipando alle 7 ore di lavoro (pausa pranzo alle ore 14 alla Buvette del Consiglio regionale). Per iscriversi occorre utilizzare come sempre la piattaforma Sigef. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.