Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Alla guida del settimanale il giornalista sidernese succede a due illustri meridionalisti: Nicola Zitara e Pasquino Crupi

Antonio Tassone nuovo direttore de “la Riviera”

Antonio Tassone

REGGIO CALABRIA – “Un’informazione «onesta» e vicina alle «necessità» delle persone”. Con questo impegno nei confronti dei lettori de “la Riviera”, il giornalista Antonio Tassone assume la direzione responsabile del settimanale reggino, con sede a Siderno, che quest’anno festeggia il suo quindicesimo anno di vita.
Nato a Siderno il 9 giugno 1969, Antonio Tassone è giornalista pubblicista iscritto all’Ordine ed al Sindacato Giornalisti della Calabria dal 30 giugno 2000. Al timone del giornale edito da Rosario Condarcuri succede a due illustri meridionalisti: Pasquino Crupi, deceduto il 19 agosto scorso, e Nicola Zitara, scomparso l’1 ottobre 2010.
Nel suo primo editoriale, che sarà pubblicato nell’edizione di domenica, Tassone assicura che l’impegno nei confronti dei lettori de “la Riviera” lo declinerà “attraverso le diverse piattaforme in cui l’azienda si articola, ossia nella forma del giornale cartacea, del sito internet e dell’applicazione web, avendo sempre come «riferimento»  tre parole d’ordine:  tempestiva, credibilità ed  autorevolezza”.
“Fare meglio ciò che è già ben fatto – sottolinea Antonio Tassone – sarà un obbligo e vi assicuro che subentrare nella direzione del settimanale , al grandissimo prof. Pasquino Crupi, non sarà cosa semplice. Però è proprio questo l’aspetto più stimolante della «sfida» che attende me, e con me, la redazione. Una sfida, peraltro, che, da una parte, prevede nuovi e importanti investimenti del gruppo editoriale sulle nuove tecnologie, rafforzando ancora di più quella vocazione all’innovazione che da sempre ne caratterizza l’attività, e, dall’altra, si pone l’obiettivo di dare voce agli abitanti  non solo della provincia reggina ma della Calabria tutta, affinché  i loro problemi possano arrivare  nei luoghi dove si prendono le «decisioni»,  facendo in modo che queste «decisioni» rispondano alle loro aspettative”.
Per questa ragione, il neo direttore de “la Riviera” assicura “una crescente attenzione verso i temi della politica «meridionalista» (nel solco tracciato dagli illustri predecessori Nicola Zitara e Pasquino Crupi) ma non mancheranno le notizie dell’economia e delle politiche economiche, due versanti che, più degli altri, condizionano, in questa fase, la vita quotidiana dei calabresi”.
“Tutto questo, ovviamente, senza far venire meno – conclude Antonio Tassone – il dovere d’informare su tutto quello che accade in Calabria, in Italia e nel mondo, magari, alzando anche l’asticella. Essere ogni giorno in redazione sarà il modo migliore per assolvere all’incarico che mi è stato affidato dall’amico Rosario Condarcuri. Cercheremo di  svolgerlo, come redazione,  dando a tutti i nostri affezionati  lettori la possibilità di poter intervenire direttamente sulle questioni sociali più rilevanti, cercando, ove possibile, di creare una sinergia che possa abbattere  gli steccati che spesso hanno diviso la categoria dei giornalisti dai cittadini, facendo, de «la Riviera», una sola grande famiglia”.
Ad Antonio Tassone ed a tutti i colleghi de “la Riviera” le più vive congratulazioni dal segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria Carlo Parisi, vicesegretario nazionale Fnsi, con l’auspicio che il settimanale reggino possa continuare ad assicurare la sua importante presenza in un territorio particolarmente difficile come quello della Locride.

I commenti sono chiusi.