Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il 31 agosto del 1920, su iniziativa della famiglia Scripps del “Detroit News”, dall’emittente che oggi è la “Wwj’s 950”

A Detroit 93 anni fa il primo radiogiornale al mondo

La storica sede del “Detroit News”

ROMA – Viene trasmesso a Detroit, nel Michigan, il 31 agosto del 1920, quello che viene considerato il primo radiogiornale al mondo. Trasmesso da quella che oggi è l’emittente Wwj’s 950, è passato ovviamente alla storia non tanto per i titoli di testa di quel giorno, quanto per aver radicalmente cambiato, fino all’arrivo della televisione e di internet anni e anni dopo, quello che era il modo di fruire l’informazione.
L’idea del giornale radio venne alla famiglia Scripps che aveva fondato, anni prima,“The Detroit News”, uno dei più importanti giornali della città.
Proprio nel 1920, gli Stripps decisero di autorizzare il giornale ad avviare quest’iniziativa per evitare che altre compagnie li destituissero dalla loro posizione dominante nel mercato dell’informazione.
Quello che mancava agli Scripps, però, nonostante avessero avuto l’idea per primi, era il modo in cui realizzarlo. Per questo assunsero un minorenne che spiegasse loro come far funzionare il progetto: Michael DeLisle Lyons ottenne il permesso del governo americano per farsi intitolare la stazione a suo nome, nonostante dietro ci fosse la famiglia Stripps con il “Detroit News”.
Questo permetteva agli Stripps di uscire indenni nel caso in cui l’idea della radio fosse fallita. Le trasmissioni iniziarono il 20 agosto di quello stesso anno, e per 10 giorni vennero mandate in onda solo canzoni che, come scrisse lo stesso “Detroit News”, “venivano ascoltate solo da ascoltatori casuali”.
Dopo 10 giorni di trasmissione della stazione 8MK quasi senza audience, il 31 agosto, in vista dell’election day, gli Stripps decisero che i risultati delle elezioni sarebbero stati dati via radio.
Il giorno dopo, il 1 settembre 1920, si leggeva ovunque che “il risultato delle elezioni, inviate del «Detroit News» tramite radio, è stato un momento di pieno di romanticismo e di certo passerà alla storia come una delle maggiori conquiste dell’uomo”.
Una previsione che ad oggi confermiamo senza alcun dubbio. La radio degli Stripps è stata poi acquistata dalla Cbs che tutt’oggi la trasmette. (Asca)

I commenti sono chiusi.