Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Solidarietà dell’Unci a Sebastiano La Fata che stava riprendendo la seduta per confezionare un servizio di cronaca

Giornalista cacciato dal Consiglio Comunale di Carlentini

Comune di Carlentini

PALERMO – Il Gruppo siciliano e la sezione di Siracusa dell’Unci (Unione Nazionale Cronisti Italiani) esprimono solidarietà al giornalista Sebastiano La Fata, direttore responsabile dell’emittente televisiva on-line “La Nota” e corrispondente di Teleuno Tris di Siracusa, il quale ieri sera, durante la seduta del Consiglio comunale di Carlentini (Sr), è stato invitato ad allontanarsi dall’aula municipale.
La Fata si era presentato in municipio per riprendere l’intera seduta del Consiglio comunale con l’obiettivo di realizzarne, successivamente, una sintesi.
Come ha raccontato lo stesso La Fata alla sezione Unci di Siracusa, il presidente del Consiglio comunale, Luigi Pagliaro, non appena ha visto la telecamera accesa, e La Fata che riprendeva i lavori dell’assise, ha bloccato la seduta diffidando lo stesso La Fata ad interrompere le riprese ed invitandolo a riprendere soltanto per il tempo necessario a confezionare il servizio di cronaca.
La Fata ha continuato a riprendere la seduta del consiglio (davanti ad una decina di cittadini che stavano assistendo alla seduta) ed il presidente del Consiglio lo ha invitato ad uscire dall’aula.
Un consigliere ha fatto notare che il regolamento dello statuto comunale non prevede che i rappresentanti della stampa vengano allontanati dall’aula e ha censurato il comportamento del presidente del Consiglio.
Il presidente Pagliaro ha insistito (e la registrazione dell’episodio lo testimonia) e ha invitato un agente della polizia municipale a fare allontanare La Fata dall’aula.
Leone Zingales, presidente del Gruppo siciliano dell’Unci, e Francesco Nania, fiduciario della sezione di Siracusa, invitano il presidente del Consiglio a rivedere il proprio comportamento nei confronti della stampa e ricordano agli amministratori pubblici che la libertà di stampa va sempre e comunque tutelata. (Asca)

I commenti sono chiusi.