Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il Gruppo Calabrese Giornalisti Sportivi respinge gli insulti e l’inaccettabile linguaggio

Reggina Calcio, Gallo canta a sproposito

l presidente della Reggina 2014, Luca Gallo (al centro), nel corso della conferenza stampa trasmessa in diretta da Reggina Tv

REGGIO CALABRIA – «Le esternazioni del presidente della Reggina 1914, Luca Gallo, lasciano sconcertati e preoccupati». Il Gruppo Calabrese Giornalisti Sportivi “Lillo Scopelliti” interviene sulle dichiarazioni pubbliche del massimo responsabile del club calcistico, rilasciate ieri nel corso di una conferenza stampa, stigmatizzando con forza sia i toni che i contenuti utilizzati.

L’Ussi Calabria sottolinea, infatti, che tali dichiarazioni, se riferibili ai giornalisti, sono inaccettabili perché rischiano di mettere in dubbio la dignità e la professionalità della stampa. «Fermo restando il diritto-dovere di critica, quale inderogabile prerogativa riservata ai giornalisti, spiace – afferma il Gruppo Calabrese Giornalisti Sportivi – aver preso atto che il presidente Gallo abbia deciso di non optare per una replica più saggia e diplomatica inasprendo così ancora di più gli animi. L’uso di una terminologia aspra e violenta, da qualunque parte provenga, è inaccettabile».
L’Ussi Calabria «auspica che tutti gli attori contribuiscano ad abbassare i toni riportando il confronto sui binari della sana dialettica e invita, pertanto, i colleghi a rispettare etica e deontologia professionale e il presidente della Reggina ad una maggiore attenzione e rispetto verso i giornalisti sportivi, da sempre componente essenziale, anche per il conseguimento di importanti risultati e fulgido esempio di positiva regginità». (giornalistitalia.it)

Ecco cosa ha detto Luca Gallo in conferenza stampa

«Perché nessuno mi domanda se la Reggina è in vendita? Me lo domanda per gentilezza? La Reggina non è in vendita. La Reggina non è in vendita. Chi dice il contrario è un millantatore, oltre a essere imbecille e cretino, idiota, deficiente e tutto, chi più ne ha più ne metta… bisognerebbe dargli ’na mazzata ’n fronte. La Reggina non è in vendita… Lo devo dire cantando? È ’na cazzata, è una stupidaggine è un’idiozia è una baggianata. E chi dice questo o è idiota o è in malafede. Ora perché dice questa cosa?… Ma la cosa peggiore è l’artra possibilità. Che quella persona o quelle persone scrivono perché hanno il loro tornaconto personale…».

I commenti sono chiusi.