Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il ministro Sacconi annuncia nella manovra “un’Autorità di 
vigilanza per la previdenza privata”

Sono le Casse il vero obiettivo del Governo

Il ministro Maurizio Sacconi

ROMA (Il Sole 24 Ore Radiocor) – “Penso che nella loro libertà e autonomia, fino a un certo punto, gli Enti di 
previdenza privati debbano pensare anche a processi di 
fusione” per garantire “la stabilità di queste casse”.
Lo ha 
detto il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, rispondendo
al question time al Senato. Sacconi ha anche annunciato che 
nella manovra economica che sarà oggi all’esame del 
Consiglio dei ministri sarà prevista un’Autorità di 
vigilanza per le casse di previdenza private.
“Vi anticipo 
la decisione, per la quale mi auguro si possa riscontrare un 
largo consenso – ha detto Sacconi – di includere nella 
manovra odierna l’affidamento della sistema delle casse 
private e privatizzate ad un’Autorità per una vigilanza invasiva, contestuale agli atti adottati, come solo un’Autorità può adottare.
La riflessione che faccio al Parlamento è che se noi abbiamo una regolazione sia sull’allocazione degli investimenti, sia sulla vigilanza per 
la previdenza che è complementare ed è su base volontaria, a maggior ragione la dobbiamo avere con le stesse caratteristiche, vuoi sull’allocazione degli investimenti, vuoi su una previdenza che è primaria e obbligatoria”. 

Sacconi si è augurato che “questa materia venga compresa con 
il decreto di manovra, perché attiene alla stabilità di 
finanza pubblica”. Sacconi ha concluso che “questo è l’unico 
segmento del mercato finanziario che non ha una vigilanza 
proprio di autorità e credo che la soluzione della Covip sia 
la soluzione più contigua, cioè abbia la cultura della 
gestione previdenziale necessaria”. 


I commenti sono chiusi.