Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il prete e giornalista, ex portavoce del vescovo di Fano, condannato per atti sessuali su una minorenne e atti osceni in pubblico

Sesso con tredicenne: 2 anni e 6 mesi a Don Ruggeri

PESARO (Pesaro-Urbino) – Don Giacomo Ruggeri, ex giornalista (l’Ordine dei giornalisti delle Marche lo ha sospeso all’indomani dell’arresto) ed ex portavoce del vescovo di Fano, è stato condannato a 2 anni e 6 mesi per atti sessuali su una tredicenne e atti osceni in luogo pubblico. Il pm aveva chiesto 4 anni. Il sacerdote è stato anche interdetto per cinque anni dai pubblici uffici e per un anno non potrà esercitare la sua missione in pubblico.
Il prete, sospeso da ogni incarico dal vescovo Armando Trasarti, era indagato per atti sessuali su una minore di 14 anni e atti osceni in luogo pubblico. Tra le prove decisive i due filmati girati di nascosto dalla polizia il 10 e al 12 luglio del 2012 lungo la spiaggia di Torrette di Fano, dove don Ruggeri, all’epoca direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali e della web tv della Diocesi, aveva condotto la ragazzina.
Effusioni, baci sotto l’ombrellone e in acqua, che avevano spinto il titolare dello stabilimento ad avvisare il Commissariato. Il giorno dopo, “don Server” era stato arrestato. (Il Resto del Carlino Pesaro: http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/2013/12/03/991508-donruggeri-condannato-sesso-tredicenne.shtml#1)

I commenti sono chiusi.