Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Riccardo Zacconi, 46 anni, romano, inventore di uno dei social game più famosi, è al 56° posto nella classifica MediaGuardian

Il papà italiano di Candy Crush Saga nell’Olimpo del Guardian

Riccardo Zacconi

Candy Crash Saga: 44 milioni di utenti al mese su Fb e smartphone

LONDRA (Gran Bretagna) – “Candy Crush Saga” è uno dei social game più famosi – ha sbancato su Facebook e smartphone raccogliendo 44 milioni di utenti mensili – e si basa sull’accostamento di caramelle dello stesso colore.
Un’idea semplice ma efficace che ha fatto balzare uno dei suoi ideatori nella classifica delle cento persone più potenti nel settore dei media in Gran Bretagna, pubblicata dal Guardian.
Riccardo Zacconi, questo il suo nome è al cinquantaseiesimo posto, davanti a Marissa Mayer di Yahoo!. Ai primi posti della classifica MediaGuardian, che viene compilata annualmente, ci sono big come Larry Page di Google, Tim Cook di Apple e Jeff Bezos di Amazon, ma anche il magnate dei media Rupert Murdoch che ovviamente occupano le prime dieci posizioni.
Zacconi, 46 anni di Roma, ha co-fondato ed è amministratore delegato della King, la società che ha ideato “Candy Crush Saga”, il giochino che si scarica con un’app.
Lanciato nel 2012, è stabilmente nella classifica delle applicazioni più gettonate su Facebook e sulle piattaforme mobili di Apple e Android.
L’app, secondo una stima dell’agenzia Think Gaming, produce 600mila dollari al giorno di profitti: si scarica gratuitamente ma per attivare funzioni extra gli utenti devono pagare cifre che vanno dai 99 centesimi a diverse decine di euro. Un successo di utenti e profitti che secondo alcuni siti tra cui il Wall Street Journal, preluderebbero ad uno sbarco in Borsa. (Ansa)

I commenti sono chiusi.