Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Collaboratore de “La Sicilia” e direttore de “La Gazzetta del Calatino”. Solidarietà dall’Unci e da Giuseppe Gulletta (Odg)

Incendiata l’autovettura del giornalista Lucio Gambera

Lucio Gambera

Guido Columba

Giuseppe Gulletta

MILITELLO VAL DI CATANIA – Incendiata l’autovettura del giornalista Lucio Gambera, 44 anni, collaboratore del quotidiano “La Sicilia” di Catania e direttore responsabile del periodico “La Gazzetta del Calatino”. L’auto era parcheggiata nei pressi dell’abitazione del giornalista, in via Capitano Francesco Niceforo, a Militello Val di Catania, quando verso l’una, qualcuno ha infranto il vetro di un finestrino, versato liquido infiammabile e dato fuoco al veicolo.
Nato a Messina il 5 giugno 1969, Lucio Gambera è giornalista pubblicista iscritto all’Ordine di Sicilia dal 25 novembre 96.
L’Unione Nazionale Cronisti Italiani guidata dal presidente Guido Columba e l’Unci Sicilia presieduta da Leone Zingales esprimono solidarietà al giornalista Lucio Gambera invitando forze dell’ordine e magistratura catanesi a fare luce sull’episodio. Ricordando che “recentemente, Gambera è stato oggetto di insulti sul web dopo la pubblicazione di alcuni resoconti su vicende avvenute nel Comune di Palagonia”, l’Unci sottolinea che “in Sicilia la criminalità organizzata e non meglio precisati «comitati d’affari» non gradiscono le «ingerenze» dei cronisti che lavorano con la schiena dritta e senza paura”.
“L’attentato a Gambera – dichiara Zingales – arriva a poche settimane dall’intimidazione subita dal corrispondente da Barcellona della “Gazzetta del Sud”, Leonardo Orlando, al quale hanno pure incendiato l’auto privata. Niente e nessuno potrà fermare i cronisti che operano quotidianamente sul territorio con coraggio e con impegno”.
Piena solidarietà al giornalista Lucio Gambera è stata espressa dal consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Giuseppe Gulletta, secondo il quale “il vile attentato intimidatorio non riuscirà certo a intimidire e imbavagliare quanti credono veramente nella stampa libera e indipendente”. “Il collega Lucio Gambera – sottolinea Gulletta – non è solo in questa battaglia contro ogni tentativo di condizionamento e in difesa della libertà di stampa”.

I commenti sono chiusi.