Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

A rappresentare i giornalisti saranno Carlo Parisi (Fnsi) e Francesco Brancati (Unamsi)

Premio giornalistico Merck Serono: ecco i giurati

Francesco Brancati

Carlo Parisi

ROMA – Francesco Brancati, presidente dell’Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione(Unamsi) e giornalista Ansa; Anna Costantini, direttore dell’Unità Operativa Dipartimentale di Psico-Oncologia dell’Ospedale Sant’Andrea, Facoltà di Medicina e Psicologia Sapienza Università di Roma; Antonio Messina, presidente ed amministratore delegato di Merck Serono Spa, e Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale Stampa Italiana (Fnsi).
Sono questi i nomi dei giurati chiamati a valutare i contributi dei partecipanti al Premio giornalistico Merck “Il valore della persona: il paziente al centro del percorso terapeutico-assistenziale”, che Merck Serono S.p.A. ha istituito con l’obiettivo di riconoscere e valorizzare il ruolo fondamentale dei media nel sensibilizzare le Istituzioni in merito all’importanza di una Sanità che metta al centro il cittadino-paziente.
“Con il Premio giornalistico Merck – afferma Antonio Messina, presidente e amministratore delegato di Merck Serono Spa – intendiamo non solo riconoscere l’importanza di una corretta informazione in ambito healthcare, ma anche stimolare i giornalisti a dare spazio ad un tema a noi molto caro e spesso sottovalutato, quello appunto della centralità del paziente. Un paziente adeguatamente informato e coinvolto durante il suo percorso terapeutico, – prosegue Messina – è infatti più consapevole dei propri bisogni, più attento e maggiormente aderente alle terapie con conseguente miglioramento delle sue condizioni di salute. Attraverso questa iniziativa Merck vuole offrire il proprio contributo per richiamare l’attenzione di tutti gli attori del settore sull’esigenza di rispondere ai bisogni, alle preferenze e a i valori del cittadino-paziente”.
Il Premio giornalistico Merck ha ricevuto il patrocinio della Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione (Unamsi).
Saranno considerati idonei a partecipare al Premio giornalistico Merck i lavori riguardanti:

• Iniziative volte a migliorare l’assistenza al paziente.
• L’importanza dell’empowerment dei pazienti con patologie croniche.
• La comunicazione medico-paziente.
• Il diritto all’uguale accesso alle terapie su tutto il territorio nazionale.
• Soluzioni e Health che migliorano l’assistenza e la qualità della vita del paziente.

La partecipazione al Premio giornalistico Merck è gratuita ed è riservata ai giornalisti (professionisti e/o pubblicisti) regolarmente iscrittiall’Ordine Nazionale.
Possono concorrere gli autori di articoli e servizi radiotelevisivi in lingua italiana pubblicati o trasmessi dal 12 ottobre 2015 al 31 maggio 2016, all’interno dei quali vengano trattate tematiche relative alla centralità del paziente.
Il Premio prevede la suddivisione dei partecipanti in tre categorie:

• Quotidiani e periodici (settimanali, mensili, quattordicinali, quindicinali, bimestrali, trimestrali e allegati salute dei quotidiani).
• Radio e Tv.
• Testate online (inclusi blog).

Ciascun vincitore riceverà una somma pari a 1.500 euro e dovrà partecipare personalmente alla cerimonia di premiazione che avrà luogo entro la fine del 2016.
Il bando del Premio giornalistico Merck è disponibile all’indirizzo:http://pazientealcentro.gascommunication.com/

Merck Serono

Merck è un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Circa 50.000 dipendenti operano per sviluppare tecnologie in grado di migliorare la vita – dalle terapie biofarmaceutiche per il trattamento del cancro e della sclerosi multipla a sistemi all’avanguardia per la ricerca scientifica e la produzione, ai cristalli liquidi per gli smartphone e i televisori LCD. Nel 2015 Merck ha generato vendite per 12,85 miliardi di euro in 66 Paesi.
Fondata nel 1668, Merck è la società farmaceutica e chimica più antica al mondo. Ancora oggi, la famiglia fondatrice detiene la quota di maggioranza della Società. Merck (Darmstadt, Germania), detiene i diritti globali sul nome e marchio Merck.
Le sole eccezioni sono costituite da Stati Uniti e Canada, dove la Società opera con le denominazioni EMD Serono, EMD Millipore e EMD Performance Materials.

I commenti sono chiusi.