Anno IX numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Meritato riconoscimento al giornalista che ha guidato l’Ufficio Stampa dell’Assemblea Regionale Siciliana

Camillo Pantaleone Cavaliere della Repubblica

Camillo Pantaleone

PALERMO – Camillo Pantaleone, per tanti anni responsabile dell’Ufficio Stampa dell’Assemblea Regionale Siciliana, ha ricevuto dal Segretario generale del Presidente della Repubblica un telegramma con cui – in attesa della consegna ufficiale delle insegne – gli è stato annunciato il conferimento dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica.
Nato l’11 luglio 1947, giornalista professionista iscritto all’Ordine della Sicilia dal 22 maggio 1974, ha iniziato la sua carriera collaborando – da ginnasiale del liceo Umberto I, presso il quale ha conseguito il diploma di maturità classica – con la pagina settimanale dedicata agli studenti dal quotidiano del pomeriggio “L’Ora di Palermo”, diretto da Vittorio Nisticò e, successivamente, da Etrio Fidora e Bruno Carbone.
Assunto con le mansioni di cronista di “nera”, Camillo Pantalone è stato redattore di cronache sindacali e, successivamente, capo servizio con le mansioni di redattore politico. Con questa qualifica ha seguito, in particolare, i lavori dell’Assemblea Regionale Siciliana che, il 1° marzo 1985, lo ha assunto e successivamente nominato capo Ufficio Stampa.
E’ stato componente della Commissione di esami per la prova di idoneità professionale valida per l’iscrizione nell’elenco dei giornalisti professionisti; segretario dell’Associazione Stampa Parlamentare di Sicilia (dal 2000) e responsabile della Sala Stampa “Mario Palumbo” di Palazzo dei Normanni (dal 2001). Ha, inoltre, collaborato con la Rai il quotidiano “l’Unità”.
Al collega vanno le più sentire felicitazioni da parte di tutta l’Associazione Siciliana della Stampa per il prestigioso riconoscimento ad una carriera costruita sull’impegno e la dedizione. Vive congratulazioni alle quali si associa “Giornalisti Calabria”.

I commenti sono chiusi.