- Giornalisti Calabria - https://www.giornalisticalabria.it -

Rai Basilicata: Gennaro Cosentino caporedattore

[1]

Gennaro Cosentino, nuovo caporedattore della Tgr Rai Basilicata

POTENZA – È il giornalista professionista Gennaro Cosentino, 62 anni, il nuovo caporedattore della Tgr Rai Basilicata. Subentra di fatto al caporedattore uscente Oreste Lo Pomo, da mesi ormai Capo Redattore della Sede Rai di Napoli al posto di Antonello Perillo diventato nel frattempo vice direttore della Testata Giornalistica della Rai diretta da Alessandro Casarin.

[2]

Alessandro Casarin

[3]Fino a oggi Gennaro Cosentino ha svolto in Calabria le funzioni di vice capo redattore della Sede Rai di Cosenza diretta e guidata dal giornalista Pasqualino Pandullo.
Autore di una decina di libri diversi, a Rai Calabria ha fatto di tutto, soprattutto cronaca politica e cultura, ma del Tg regionale calabrese è stato per lunghissimi anni anche conduttore dell’edizione principale, quella delle 19.30.
Un curriculum di tutto rispetto per una carriera, iniziata come corrispondente del quotidiano Il Giornale di Calabria, costruita prevalentemente in televisione con una sensibilità e un equilibrio raro.
Tra le tante dirette Tv da lui firmate, ricordiamo quelle realizzate in occasione della visita ufficiale in Calabria del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e da sua moglie donna Franca, ma anche le prime dirette della Rai calabrese dedicate alla “Giornata della Memoria”, che lo hanno visto più volte protagonista della piazza televisiva di quegli anni, allora caporedattore della Rai calabrese il giornalista Pino Nano. Importante anche il ruolo da lui svolto in Rai come testimonial del Fai, di cui da lunghissimo tempo è parte integrante e anche instancabile protagonista operativo. Gennaro Cosentino lascia ora la sua redazione di riferimento per quella di Potenza, lasciando anche un posto libero di vice caporedattore che – ci assicurano fonti romane bene informate – sarà ricoperto immediatamente subito dopo la sua partenza.
Si parla già di una collega giornalista molto brava, ma non essendoci ancora a questo proposito nessuna comunicazione ufficiale da parte della direzione di testata, ci sembra giusto aspettare la nomina ufficiale. Intanto al collega Gennaro Cosentino, nuovo Responsabile della Redazione Giornalistica della Sede Rai della Basilicata, gli auguri di buon lavoro da parte del Direttore e della Redazione di Giornalisti Italia. (giornalistitalia.it [4])

CHI È GENNARO COSENTINO

Gennaro Cosentino è nato ad Aieta, in provincia di Cosenza, uno dei “borghi più belli d’Italia”, al confine con la Basilicata, il 21 agosto 1960 e vive a Cosenza dal 1989.
È laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Messina, indirizzo storico-politico, presso l’Istituto diretto dallo storico Gaetano Cingari, ed è studioso di storia, antropologia e filologia.

[5]

Gennaro Cosentino

[6]Giornalista professionista iscritto all’Ordine della Calabria dal 28 ottobre 1992, dopo una lunga esperienza nei giornali, sin dall’età di 17 anni, nelle Tv private e (vincitore di concorso) nella Pubblica Amministrazione, è arrivato in redazione Rai nel 1995 e, prima ancora, nel ’92, nella struttura dei programmi.
Conduttore del telegiornale, ha realizzato inchieste anche all’estero, principalmente in America Latina di cui è diventato un appassionato esperto, soprattutto per quanto riguarda il fenomeno dell’emigrazione dall’Italia nel Novecento.
Ha curato “Il Settimanale” del sabato, il programma del mattino “Buongiorno Regione” e le rubriche “Lavori in corso” ed “Elzeviro” di cui è stato per anni autore.
È stato, per oltre 20 anni, conduttore e curatore delle Tribune Elettorali e dell’informazione politica della Tgr Calabria e ha seguito le visite degli ultimi Presidenti della Repubblica in Calabria.
Ha collaborato con Tg2 Dossier Storie, come inviato e, a Roma, – Borgo Sant’Angelo – con l’Agenzia nazionale della Tgr realizzando servizi dal Parlamento, dai ministeri, dal Vaticano e dal Csm. Nel lavoro di redazione in Rai ha seguito tutte le fasi della formazione del telegiornale e del gr: dai servizi esterni in tutte le aree della Calabria, al lavoro di redattore, conduttore del Tg per anni, poi caposervizio e vice caporedattore. Passando, negli ultimi tempi, dai compiti di innovazione e aggiornamento come media manager e curatore del sito web. Sempre in Rai ha svolto attività sindacale come componente del Comitato di Redazione e, a livello nazionale, nella Commissione Contratto dell’Usigrai.
Scrittore più volte premiato, ha pubblicato una decina di libri, tra saggi, narrativa, racconti e poesia, tra cui un successo editoriale: “Mucho Gusto – Viaggio di un giornalista nell’Uruguay del corazón” (presentato nel Parlamento di Montevideo dal vice presidente della Repubblica dell’Uruguay Hugo Batalla). Il volume è stato adottato in decine di scuole, destinatario di un encomio ufficiale del presidente della Repubblica Ciampi e vincitore del Premio Omaggio alla Cultura).
Come conferenziere ed esperto, viene chiamato, da anni, a tenere lezioni in corsi universitari, master e istituti superiori, su Storia del Giornalismo e Storia dell’integrazione europea. Gli sono stati conferiti numerosi premi e riconoscimenti. Impegnato nella promozione culturale, è stato direttore artistico di Premi ed eventi pubblici e ha anche scritto, messo in scena recital teatrali e realizzato video-documentari su temi culturali, storici, artistici e sociali.
Ancora giovanissimo fu scelto dal famoso filologo tedesco Gerhard Rohlfs come collaboratore nelle ultime opere pubblicate dallo studioso tedesco su scavi linguistici, dialetti e cultura popolare.
È presidente dell’Associazione “Centro Rinascimento” ed ideatore del laboratorio di pensiero-Summer School “Giornate d’Europa”, che si svolge dal 2011 – l’ultima settimana di luglio – nel Palazzo Rinascimentale di Aieta, in collaborazione con università, fondazioni e istituzioni nazionali ed europee.
Impegnato nel volontariato culturale, è delegato cultura e vice presidente del Fai in Calabria ed è stato formatore dei delegati regionali Comunicazione del Fondo Ambiente Italiano.

GLI AUGURI DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE BASILICATA

[7]

Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata

«Al nuovo caporedattore della Tgr Basilicata, Gennaro Cosentino, auguro buon lavoro a nome di tutta la Giunta regionale». Lo afferma il presidente della Giunta regionale della Basilicata, Vito Bardi, «certo che, con la sua lunga esperienza professionale e nel segno della continuità, saprà garantire ai lucani un’informazione pubblica di qualità».
«Viviamo – ricorda Bardi – tempi in cui il ruolo dei giornalisti è sempre più importante, un ruolo “sociale” per dare ai cittadini il sacrosanto diritto a essere informati, un diritto sempre più prezioso.
Il servizio pubblico è uno strumento importante sia per tenere unita la Basilicata, data la diffusione capillare, e perchè garantisce la corretta informazione non solo sull’attività amministrativa della Regione, ma anche di tutti i Comuni lucani, uniti nelle loro diversità. Il Tgr è dunque un elemento di democrazia, pluralismo e rappresentanza del nostro territorio». (giornalistitalia.it [4])