Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Dopo i licenziamenti collettivi, “L’Editore” minaccia l’intervento della forza pubblica contro l’assemblea permanente

Adnkronos ai giornalisti: “Chiamo le forze dell’ordine!”

ROMA – Appare sempre più incomprensibile l’atteggiamento dell’editore dell’AdnKronos che, dopo aver avviato una inaccettabile e immotivata procedura di licenziamenti collettivi, arriva ora a minacciare l’intervento della forza pubblica contro l’assemblea permanente dei lavoratori decisa come legittimo atto di protesta e contrasto a quanto annunciato.
“…Ulteriori aggregazioni, quali ad esempio l’assemblea permanente, non potranno essere tollerate. In caso contrario l’Azienda non esclude il ricorso alle forze dell’ordine”: questo lo sconcertante “avviso” firmato da “L’Editore”, in una nota inviata alle redazioni dell’agenzia.
La Fnsi resta al fianco dei giornalisti e rimane vicina a tutti i lavoratori dell’AdnKronos nella tutela del lavoro e nell’impegno per assicurare, anche nel futuro, la qualità e il prestigio dell’attività dell’agenzia di informazione nazionale in tutte le sue articolazioni operative e societarie.
Il Sindacato nazionale dei giornalisti con il Cdr e le Associazioni Regionali interessate, svilupperà questo impegno con costanza e determinazione in tutte le sedi di relazioni sindacali e istituzionali in cui le problematiche dell’AdnKronos debbano essere, o meritano di essere, affrontate con correttezza e lealtà.

I commenti sono chiusi.