Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il presidente della Fnsi sconcertato dalla dichiarazione del senatore Pd contrario al mantenimento dei contributi

Fondo editoria, da Sposetti demagogia e superficialità

Giovanni Rossi

Ugo Sposetti

Giovanni Rossi (presidente Fnsi)

ROMA – Sconcertante dichiarazione del senatore Ugo Sposetti del Pd, contraria al mantenimento del Fondo per l’Editoria, caratterizzata da una notevole superficialità di approccio ad un tema delicato e da una buona dose di demagogia spicciola.
Il settore editoriale è un vero e proprio comparto industriale del nostro Paese che dà lavoro a migliaia di persone e reddito alle loro famiglie. E’ un dovere dello Stato intervenire per rilanciare un settore che vive una crisi gravissima.
L’intervento pubblico deve servire a garantire il pluralismo, come prevede la nostra Costituzione, per fortuna ancora in vigore. La posizione del senatore Sposetti nasce da dubbi circa i criteri di utilizzo del denaro pubblico? Se è così, ci invita a nozze.
Il Sindacato dei giornalisti è per il massimo rigore nell’erogazione dei fondi che sono finalizzati a sostenere l’occupazione. Abbiamo idee precise che siamo disposti ad illustrare al senatore Sposetti come a chiunque voglia confrontarsi con noi. Tutti concetti ribaditi, con forza, dallo stesso Segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, intervenendo al congresso di Sel a Riccione.

I commenti sono chiusi.