Alle ore 5.20 una scossa di magnitudo 4, ad una profondità di 7.3 chilometri, seguita da altre di intensità minore

Terremoto nello Stretto di Reggio Calabria e Messina

REGGIO CALABRIA – Una scossa di terremoto di magnitudo 4 scala Richter è stata avvertita alle ore 5.20:38 di oggi, lunedì 23 dicembre, nelle città di Reggio Calabria e Messina. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nello Stretto di Messina e Reggio Calabria  (latitudine 38.186°, longitudine 15.568°), ad una profondità di 7.3 chilometri.
Numerose le segnalazioni alle sale operative dei Vigili del Fuoco e delle Questure. Non si registrano danni alle persone o agli immobili. A parte la caduta di calcinacci negli edifici più antichi, la scossa ha svegliato le popolazioni di Reggio Calabria, Messina, Villa San Giovanni, Campo Calabro, Calanna, Fiumara, Laganadi, San Roberto, Sant’Alessio in Aspromonte, Scilla, Itala, Monforte San Giorgio, Roccavaldina, Rometta, Saponara, Scaletta Zanclea, Spadafora, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena. La scossa è stata avvertita anche in provincia di Catania.
Altre due scosse nel mare dello Stretto di Messina e Reggio Calabria sono state registrate alle ore 5.58 (magnitudo 2.8 ad una profondità di 4,3 chilometri) ed alle ore 7.40 (magnitudo 2 ad una profondità di 7,2 chilometri). Alle 7.46, alle 8.17 e alle 9.10, invece, la terra ha tremato nel Golfo di Patti, nella costa occidentale della Sicilia messinese davanti alle Isole Eolie. Le prime due di magnitudo 2.4 ad una profondità di 10,6 e 7,9 chilometri; la terza di magnitudo 2.1 ad una profondità di 8,1 chilometri.
In precedenza, gli eventi sismici più recenti registrati nello Stretto risalgono al 29 novembre scorso, con tre scosse di magnitudo 2. Il 29 agosto 2012, invece, i sismografi dell’Ingv avevano fatto registrare una scossa di magnitudo 4.6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *