Anno XI numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Il 3 maggio nella città di Tobagi e Baldoni la VI Giornata della memoria promossa da Unci, Assostampa e Odg dell’Umbria

Perugia ricorda i giornalisti uccisi da mafia e terrorismo

PERUGIA – L’Unione Nazionale Cronisti Italiani celebrerà il prossimo 3 maggio, a Perugia, la Sesta Giornata della memoria dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo nel dopoguerra in Italia per ricordare loro e anche tutti gli altri colleghi che alla libertà di stampa hanno sacrificato la vita nel resto del mondo e per essere vicini a quanti ancora oggi subiscono intimidazioni e minacce per assolvere al diritto-dovere di informare.
La manifestazione nel capoluogo umbro, nella regione che diede i natali a Walter Tobagi e a Enzo Baldoni, è organizzata dai Cronisti Umbri, con l’Alto Patronato del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la partecipazione dell’Associazione Stampa e dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, e si svolgerà venerdì 3 maggio.
All’iniziativa hanno aderito, oltre alle istituzioni locali, anche Libera Umbria e alcune scuole del territorio. Tra gli ospiti che hanno già dato la loro disponibilità a partecipare, le giornaliste Marilù Mastrogiovanni ed Ester Castano, vittime di minacce e intimidazioni per il loro lavoro di croniste.
Il programma prevede che, oltre agli interventi programmati delle autorità e dei rappresentanti degli enti del giornalismo, via sia uno spazio per le testimonianze dei familiari dei colleghi uccisi e per quelli che sono stati feriti.
La Giornata della memoria dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo dell’Unci, che per la prima volta in assoluto ha ricordato in contemporanea tutte le vittime della violenza, è stata celebrata la prima volta a Roma nel 2008, l’anno successivo si è svolta a Napoli, nel 2010 a Milano, nel 2011 a Genova e lo scorso anno a Palermo.

I commenti sono chiusi.