Anno XII numero

Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

In Fieg un dibattito sul libro di Alessandro Barbano con Annunziata, Anselmi, Mieli, Orfeo e Ridet

Il lavoro giornalistico tra modello cartaceo e virtuale

Alessandro Barbano

ROMA – Domani, lunedì 26 marzo, alle ore 16.30 nel salone della Federazione Italiana Editori Giornali (Fieg), Lucia Annunziata, Giulio Anselmi, Paolo Mieli, Mario Orfeo e Philippe Ridet, coordinati da Riccardo Staglianò, discuteranno del libro di Alessandro Barbano (in collaborazione con Vincenzo Sassu) “Manuale di giornalismo” (Editori Laterza, pagine 310, euro 22).
Per la prima volta un manuale che tiene conto della scrittura giornalistica e dell’organizzazione del lavoro nell’era dell’integrazione tra modello cartaceo e modello virtuale. Il volume, inoltre, fornisce un sapere teorico-pratico per chi voglia operare sulla carta stampata, sul radio-televisivo e sulle diverse piattaforme digitali presenti in Rete, tenendo insieme le acquisizioni della tradizione e le nuove evoluzioni del giornalismo.
Alessandro Barbano, in collaborazione con Vincenzo Sassu, riporta numerosi esempi tratti dai più autorevoli media non solo italiani, ma anche stranieri come “New York Times”, “Washington Post”, “Bbc”, “Guardian”, senza trascurare la riflessione sulla crisi delle aziende editoriali e la transizione verso il mercato delle nuove piattaforme digitali.
Non manca, infine, l’analisi del “caso italiano”, fatto di omologazione e prevalenza di informazione politica.
Alessandro Barbano, vicedirettore de “Il Messaggero”, saggista e studioso del giornalismo, ha al suo attivo trent’anni di professione in giornali nazionali e locali. Vincenzo Sassu è giornalista freelance e studioso delle nuove frontiere dell’informazione.

I commenti sono chiusi.