E' stata inaugurata stamani dal ministro La Russa e dal fratello della cronista uccisa

In Afghanistan la scuola Maria Grazia Cutuli

Maria Grazia Cutuli

HERAT – Una scuola, con tanto di biblioteca ed altri spazi per la didattica, nel bel mezzo del villaggio di Kush Rod, in Afghanistan. E’ intitolata a Maria Grazia Cutuli, la giornalista del Corriere della Sera uccisa, in Afghanistan, il 19 novembre 2001 e ad inaugurarla, questa mattina, nel distretto di Injil, è stato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, accompagnato dal fratello dell’inviata, Mario.
Il merito e il finanziamento del progetto vanno interamente alla Fondazione Maria Grazia Cutuli, che annovera, tra i soci fondatori, la famiglia Cutuli, il Comune di Roma, la Federazione Nazionale della Stampa, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Rcs Quotidiani, Banca nuova, Regione Sicilia, Provincia di Catania e Confindustria Sicilia.
Una struttura, tra l’altro, di ampia portata: il complesso scolastico occupa, infatti, un’area di 2000 metri quadri, di cui 700 destinati alla scuola vera e propria, costituita da 8 classi per 28 alunni ciascuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *