Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Eventi


A Carlo Parisi il Premio Mar San Francesco 2010 per il giornalismo

REGGIO CALABRIA – “Al giornalista Carlo Parisi per aver ricoperto i più importanti incarichi in ambito giornalistico, operando con trasparenza e professionalità, a tutela dell’informazione”. E’ con queste parole che Tito Triolo ha assegnato il Premio Mar San Francesco 2010 – Sezione Giornalismo, al segretario del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, ricordandone anche “i tanti anni da cronista, a Reggio, come caporedattore del Giornale di Calabria”.
Un riconoscimento particolarmente gradito a Carlo Parisi, perché consegnato da un’Associazione, la Mar San Francesco, nata per promuovere e mantenere vive, nel tempo, la storia e la cultura di Sbarre, il quartiere di Reggio in cui il segretario del Sindacato dei Giornalisti ha trascorso gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza.
Nella foto, il consigliere comunale Giuseppe Agliano consegna la targa a Carlo Parisi, nella serata presentata dalla conduttrice televisiva Marilena Alescio.


Nasce l’Associazione culturale Sbarre, Carlo Parisi è il presidente onorario

La Chiesa di San Francesco a Sbarre

REGGIO CALABRIA – E’ nata ufficialmente il 6 luglio 2010, su impulso di alcuni colleghi pubblicisti ed altri appassionati di storia locale, originari dello stesso quartiere, l’Associazione culturale Sbarre – Centro Documentazione, di cui è stato nominato presidente onorario Carlo Parisi, segretario del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, che proprio a Sbarre ha trascorso l’infanzia e la gioventù.  L’obiettivo dell’Associazione è quello di “realizzare un grande progetto di ricerca storica e documentaria avente per oggetto il rione posto al di là della fiumara Calopinace, sicuramente la parte più antica di Reggio Calabria”.
A sottolinearlo è Giuseppe Cantarella, insegnante e giornalista pubblicista, presidente dell’Associazione, da anni impegnato in una paziente opera di recupero di carte topografiche e vecchie fotografie.
Tra i soci fondatori ci sono, poi, Demetrio Fortugno che, negli anni, ha realizzato un considerevole archivio di videocassette in formato VHS che sono una preziosa testimonianza dei cambiamenti del rione; Antonio Sollazzo, apprezzato fotografo, anch’egli in possesso di un valido archivio documentario; Angelo Crucitti, profondo conoscitore della realtà religiosa di Sbarre; e Franco Arcidiaco, giornalista pubblicista ed editore (Città del Sole Edizioni).

Indietro