Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Storico fotoreporter del Giornale di Calabria con Ninì Battaglia, aveva 73 anni

Addio al giornalista Bruno Gaglioti

Bruno Gaglioti

REGGIO CALABRIA – Il giornalismo calabrese perde un altro pezzo di storia. È morto Bruno Gaglioti, per tanti anni inseparabile braccio destro dello storico fotoreporter Ninì Battaglia nella redazione di Reggio Calabria del quotidiano “Il Giornale di Calabria” diretta da Carlo Parisi. Aveva 73 anni e da tempo combatteva contro una brutta malattia con la quale aveva imparato a convivere con la stessa serenità con cui, ieri mattina, se n’è andato. Guardando la televisione, seduto sulla poltrona di casa sua, nella via Loreto del rione Sbarre, a Reggio Calabria.
Bruno, la passione per il giornalismo l’aveva avuta sin da ragazzo, ma solo in età adulta l’aveva concretamente associata alla sua professione di funzionario della Banca d’Italia. Un lavoro che aveva svolto egregiamente anche in ambito sindacale. E la scrupolosa dedizione al lavoro senza tralasciare il minimo dettaglio, che aveva animato la sua carriera, era riuscito a trasferirla anche nel giornalismo, non solo scritto, ma soprattutto fotografico.
Bruno, infatti, alla fine degli anni Novanta era entrato a far parte, in qualità di fotoreporter, della famiglia del Giornale di Calabria che, a Reggio, aveva in Ninì Battaglia uno dei suoi insostituibili pilastri. Bruno e Ninì non erano dei semplici colleghi, ma dei compagni d’avventura che, quotidianamente, assieme a Carlo Parisi si divertivano a immortalare le storie più interessanti di una regione che, soprattutto in quegli anni, aveva tanto da raccontare.
Due fotoreporter di lusso, che per anni hanno collaborato anche con le principali agenzie italiane ed estere, che un quotidiano d’inchiesta come Il Giornale di Calabria ha sempre amato e apprezzato perché con le loro immagini riuscivano a toccare il cuore dei lettori, ma soprattutto a dare un volto ai tanti senza voce che si rivolgevano al giornale per denunciare i problemi e le ingiustizie con cui si ritrovavano a fare i conti.
Nato a Palmi il 7 ottobre 1945, Bruno Gaglioti era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 27 maggio 2000. I funerali saranno celebrati a Reggio Calabria domani, giovedì 7 marzo, alle ore 10 nella Chiesa parrocchiale di Santa Maria del Loreto, nel rione Sbarre.
Bruno lascia la moglie Mirella Minniti ed i figli Claudio e Fabio ai quali va il commosso abbraccio di Carlo Parisi che, a nome di tutti i giornalisti calabresi e gli ex lettori de Il Giornale di Calabria, lo ricorda con grande affetto.
«Bruno – afferma Carlo Parisi – oltre che un collega puntale, preciso e scrupoloso, è stato un grande amico. Un signore d’altri tempi, un galantuomo, ma soprattutto un compagno d’avventura dotato di quello straordinario senso d’ironia e autoironia che anima le persone migliori. Gli anni trascorsi insieme a lui, Ninì Battaglia ed i colleghi della redazione di Reggio Calabria del Giornale di Calabria, rimangono per tutti noi pagine vive e vere di un giornale che il tempo non riuscirà mai ad ingiallire». (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.