Anno IX numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Protopapa della “Cattolica” dei Greci di Reggio Calabria è giornalista pubblicista

Ucsi Calabria: don Valerio Chiovaro presidente

Da sinistra: don Pippo Curatola, Antonella Giordano, Anna Russo, Nicola Pavone, don Valerio Chiovaro, Margherita Ambrogio, Giorgio Belmonte e Carlo Parisi (Foto Giornalistitalia.it)

REGGIO CALABRIA – È don Valerio Chiovaro il nuovo presidente dell’Ucsi Calabria, la sezione regionale dell’Unione Cattolica Stampa Italiana intitolata alla mistica di Paravati “Natuzza Evolo”.  Lo ha eletto oggi, all’unanimità, il Consiglio Direttivo riunitosi, a Reggio Calabria, per la cerimonia di insediamento e l’elezione delle cariche sociali per il quadriennio 2018-2022. Presente il presidente uscente Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi, che nel 2005 ha costituito l’Ucsi Calabria assieme all’arcivescovo Salvatore Nunnari, e il consulente ecclesiastico nominato dalla Conferenza Episcopale Calabra, don Pippo Curatola, sempre all’unanimità sono stati eletti vice presidente Margherita Ambrogio, segretario Giorgio Belmonte e tesoriere Nicola Pavone. Fanno, inoltre, parte del nuovo Consiglio Direttivo Antonio Scoppettuolo, Anna Russo, Saveria Maria Gigliotti, Antonietta Marazziti e Antonella Giordano.
Nato a Reggio Calabria il 28 aprile 1971, Protopapa della Parrocchia di Santa Maria della Cattolica dei Greci di Reggio Calabria, don Valerio Chiovaro è giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 31 marzo 2007 e consigliere regionale del Sindacato Giornalisti della Calabria. Diplomato in pianoforte complementare e teoria musicale al Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, baccalaureato in Teologia all’Università Pontificia Salesiana di Messina, laureato in chimica all’Università di Messina, ha conseguito la licenza in Teologia Biblica allo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme, la specializzazione in Scienze chimiche e fisiche applicate al restauro all’Istituto Centrale per il Restauro di Roma, il master universitario di II livello in Gestione delle Risorse Umane e Direzione del Personale presso la Liuc di Castellanza, la licenza in Scienze Bibliche ed Archeologia e la specializzazione in Archeologia biblica allo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme.

Don Valerio Chiovaro

Docente universitario, è stato coordinatore della Pastorale Universitaria, segretario del Consiglio Presbiterale, direttore dell’Ufficio Diocesano Educazione, Scuola e Università e responsabile del Settore Università dell’Ufficio Scuola. Da sempre convinto della forza educativa della parola, ha fondato diverse testate giornalistiche, tra le quali “In Armonia” e “Medici di frontiera”. Dal 2008 al 2011 è stato vicedirettore del settimanale interdiocesano “L’Avvenire di Calabria” al fianco dello storico direttore don Pippo Curatola. Socio fondatore e presidente dell’associazione “Attendiamoci Onlus”, di cui è anche direttore della testata giornalistica. Guida ufficiale in Terra Santa dal 1998 è, tra l’altro, membro del Comitato Etico dell’Azienda Ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria.
Tra le sue pubblicazioni, il libro “San Paolo, costruttore di Mediterraneo” e “Apprendere lungo la via. Spunti per una vita serena”. Numerosi gli articoli pubblicati nei settori della Chimica del Restauro, della Sacra Scrittura e della gestione delle Risorse umane. Insegna Ebraico ed Esegesi dei Libri Sapienzali, Poetici e Profetici all’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Reggio Calabria e allo Studio Teologico della Diocesi.
Nella prima riunione del Direttivo dell’Ucsi, dopo l’appello di don Pippo Curatola ad essere “testimoni di verità ed al servizio della comunità, secondo i valori cristiani”, il neo presidente don Valerio Chiovaro ha sottolineato “il valore dell’associazione intitolata a Natuzza Evolo e l’importanza di garantire una presenza costante sul territorio, soprattutto nelle diocesi, in modo da essere punto di riferimento per tutti gli operatori della comunicazione e non solo”. Al centro del suo programma, inoltre, “l’ascolto” delle esigenze del territorio calabrese al fine di promuovere iniziative sociali, culturali e formative.
Tra gli iscritti all’Ucsi Calabria, che festeggia il suo tredicesimo anno di attività, figurano i nomi di ben sette vescovi giornalisti che hanno contribuito a far crescere il gruppo con la loro preziosa collaborazione:  mons. Salvatore Nunnari, arcivescovo emerito di Cosenza, mons. Santo Marcianò, che Papa Francesco ha voluto Ordinario Militare in Italia, mons. Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, mons. Luigi Renzo, vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, mons. Vittorio Mondello, arcivescovo emerito di Reggio Calabria-Bova, Giancarlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso, mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto.
Forte di questi illustri “sostenitori”, l’Ucsi Calabria “Natuzza Evolo” conferma, con la sua attività, l’importanza della fede e della visione cattolica in chi ha scelto di fare del diritto-dovere di informare gli altri il proprio lavoro. Che, nel caso del giornalista cattolico, diventa una vera e propria missione, improntata a quei valori che sono il caposaldo della propria vita, personale oltre che professionale. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.