Anno IX numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Vincenzo Morgante: “Un’iniziativa che richiama l’importanza di un’informazione seria”

1° maggio in Calabria: la Rai al fianco della Fnsi

Vincenzo Morgante, direttore della Testata Giornalistica Regionale nazionale della Rai

REGGIO CALABRIA – Come nella migliore tradizione del Servizio Pubblico, la Rai sarà domani, primo maggio, al fianco della Federazione nazionale della stampa italiana, che a Reggio Calabria – all’Auditorium Nicola Calipari di Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria, dalle 9.30 alle 10.30 – organizza la sua prima Festa del lavoro. Lo assicura il direttore della Tgr, la Testata Giornalistica Regionale della Rai, Vincenzo Morgante, che plaude ad “un’iniziativa di grande valore che richiama a tutti noi – scrive nella missiva inviata al segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi – l’importanza di una seria e corretta informazione sul versante lavoro, soprattutto nelle regioni del Sud segnate da una persistente disoccupazione e dalla presenza delle mafie ancora forti e agguerrite”.
Non a caso, di concerto con il caporedattore della sede Rai di Cosenza, Luca Ponzi, il direttore Morgante ha “dato disposizione affinché la Tgr Calabria assicuri adeguata copertura all’evento”. E lo farà, come già annunciato, realizzando contributi e interviste che verranno trasmessi in diretta nei tg della Radiotelevisione italiana.
«Conforta sapere che la tv di Stato sia pronta a dar voce ai cittadini, ai giornalisti, ai lavoratori, anche e soprattutto a quelli che, innegabilmente, più patiscono la piaga della mancanza di un’occupazione, dello stipendio. In una parola, della dignità». È il commento di Carlo Parisi alle parole di Vincenzo Morgante, «parole che testimoniano l’orgoglio del Servizio Pubblico di essere al nostro fianco in un’iniziativa di grande respiro, aperta a tutte le forze politiche e sociali, senza privilegiare alcuna bandiera: d’altronde quella che ci accingiamo a celebrare è la Festa del lavoro, dei diritti e della dignità del sindacato unitario dei giornalisti italiani». (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.