Anno IX numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

“Il Consiglio regionale vanta una posizione di rilievo nell’informazione istituzionale”

Ufficio Stampa, il primato della Calabria

Da sinistra: Romano Pitaro, Gianfranco Manfredi, Carlo Parisi, Luisa Lombardo e Filippo Diano

REGGIO CALABRIA – Luisa Lombardo è stata confermata fiduciaria di redazione dell’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Calabria. Al suo secondo mandato, la giornalista è stata eletta all’unanimità dall’assemblea di redazione (Maria Cristina Cortese, Filippo Diano, Gianfranco Manfredi e Romano Pitaro) alla presenza di Carlo Parisi, segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria e segretario generale aggiunto della Federazione nazionale della stampa italiana.
Nella suo intervento, Parisi ha ricordato “il primato del Consiglio regionale della Calabria, apripista in Italia in materia di applicazione del contratto nazionale di lavoro Fieg-Fnsi ai giornalisti dell’Ufficio Stampa, avvenuta con legge regionale del 1975, dunque immediatamente dopo l’istituzione delle Regioni”.
«Il Consiglio regionale della Calabria – ha affermato il segretario del Sindacato Giornalisti – vanta una posizione di assoluto rilievo nel delicatissimo settore dell’informazione istituzionale e rappresenta un modello di buone pratiche che l’attuale presidente, Nicola Irto, ha contribuito a migliorare e valorizzare grazie alle proficue intese con il Sindacato dei giornalisti, in virtù della sua piena e convinta disponibilità a tutelare la libertà di stampa e la professione giornalistica. Non a caso, oltre alla regolamentazione della tribuna stampa e della sala stampa, a garanzia del giornalismo professionale, Irto è stato l’artefice dell’importante iniziativa che ha offerto a tutti i giornalisti calabresi la possibilità di collaborare, con trasparenza e compensi dignitosi, al magazine del Consiglio regionale, Calabria on web. L’obiettivo – ha sottolineato Carlo Parisi – è, naturalmente, quello di procedere, in caso di prossime assunzioni, a concorsi pubblici selettivi e trasparenti. Procedura che il Sindacato Giornalisti della Calabria ha sempre invocato anche per la Giunta regionale”.
«Intensa e costante – ha affermato, dal canto suo, Romano Pitaro (capo ufficio stampa e direttore del magazine Calabria on web), l’attività d’informazione assicurata dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Calabria: 900 i comunicati elaborati e diffusi solo nel 2017 relativamente alle attività dell’Assemblea, di tutte le sue articolazioni ed organismi come il Corecom, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza, il Consiglio delle Autonomie locali e la Commissione per le pari opportunità. Un riconoscimento – ha aggiunto – che è venuto anche in sede di coordinamento nazionale degli Uffici Stampa relativamente all’ampio ventaglio di attività d’informazione che contribuiscono ad aumentare la trasparenza delle notizie sulle attività del ‘palazzo’ e l’accessibilità dei cittadini ai processi decisionali e alla produzione legislativa. Con il prezioso apporto del Sindacato – ha concluso Pitaro – è nostra intenzione difendere e rafforzare ancor di più questa fondamentale funzione pubblica che va esercitata da professionisti nel pieno ed assoluto rispetto della verità sostanziale dei fatti, come prescrive la legge istitutiva dell’Ordine in stretto raccordo con la Costituzione e lo Statuto della Regione».
«Dal 1975 – anno a cui risale la legge istitutiva – ad oggi, l’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Calabria – ha, invece, ricordato il caporedattore Gianfranco Manfredi – ha sempre assicurato un’informazione corretta, tempestiva e capillare, adeguando gli strumenti d’informazione ad una realtà che ha subito una profonda innovazione tecnologica. L’Ufficio Stampa di un ente pubblico – ha sottolineato – è presidio irrinunciabile di democrazia in quanto garantisce il diritto di tutti i cittadini ad essere correttamente informati sulle attività istituzionali e sulle tante iniziative di rilievo regionale promosse dal mondo delle professioni e dell’associazionismo ospitate a Palazzo Campanella e divulgate anche attraverso il magazine Calabria on web, una vetrina sul nostro territorio che coniuga informazione in tempo reale ed approfondimento».
Nel suo intervento, Filippo Diano ha richiamato “l’art. 9 dello Statuto della Regione Calabria, che individua nel diritto all’informazione costante, obiettiva e nel rispetto del pluralismo delle fonti, uno dei presupposti fondamentali volti a garantire la più ampia informazione del cittadino su tutte le attività istituzionali dell’Ente, nonché la partecipazione alla vita della Regione”.
Da parte sua, Cristina Cortese ha evidenziato l’importanza del ruolo dell’Ufficio Stampa anche nella sua funzione di raccordo costante e di piena collaborazione con tutti gli organi d’informazione delle agenzie di stampa, della carta stampata, della radio, della televisione e delle testate on line.
«Nel ringraziare per la stima e la fiducia che mi sono state rinnovate», Luisa Lombardo ha concluso sottolineando che per lei «è motivo d’orgoglio poter continuare a rappresentare una delle realtà più prestigiose nel panorama informativo istituzionale calabrese. Mi impegnerò per onorare al massimo questo mandato in piena sinergia con il Sindacato Giornalisti della Calabria». (ufficio stampa)

I commenti sono chiusi.