Anno VIII numero
Agenda2017
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2017

Al Festival di Varese sul giornalismo digitale dibattito con Agcom, Anso, Fnsi e Uspi

Glocal, che numeri per il giornalismo digitale

VARESE – Conoscere numeri e dinamiche del giornalismo digitale è sempre più importante. Agcom in collaborazione con Anso e Uspi ha avviato un Osservatorio permanente sulle realtà editoriali digitali. Un censimento volto a definire questo settore consente di valorizzare le nuove realtà, in particolare dei quotidiani digitali locali. “Che numeri per il giornalismo digitale” è il tema del dibattito in programma domani, sabato 18 novembre a Varese, dalle 9 alle 11 al Teatrino Santuccio di via Sacco 10, nell’ambito della sesta edizione del Festival Glocalnews, la tre giorni lombarda sul giornalismo digitale locale promossa da Anso (Associazione Nazionale Stampa Online) e Ona (Online News Association).
All’evento, con ingresso gratuito e riconosciuto dall’Ordine dei giornalisti per l’acquisizione dei crediti formativi, partecipano Adriana Lotti (Agcom), Carlo Parisi (segretario generale aggiunto Fnsi e direttore di Giornalisti Italia), Pier Luca Santoro (esperto di digital marketing), Francesco Saverio Vetere (segretario generale Uspi) e Saverio Zeni (vice presidente Anso). Coordina Michele Mancino (vicedirettore di VareseNews).
Il Festival Glocal sui nuovi modi di fare giornalismo e sul futuro dell’informazione, ovvero su come vedere il mondo dalla prospettiva locale senza perdere la complessità e la dimensione globale, è organizzato in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia, sponsorizzato da Eni, Sea, Coop, Whirlpool Birrificio Angelo Poretti.
“Quest’anno il festival coincide con il ventennale di VareseNews – ricorda il direttore del quotidiano e ideatore del festival Marco Giovannelli – ma anche con la nascita di Google e l’inizio di Repubblica.it e una serata è dedicata proprio ad analizzare quanto è cambiato il mondo in questo periodo. Tutti i grandi e piccoli gruppi editoriali italiani sono presenti in questa edizione

Marco Giovannelli

In occasione della conferenza stampa di presentazione, lunedì scorso al 31° piano del Grattacielo Pirelli di Milano, il presidente del Consiglio regionale (promotore di BlogLab), Raffaele Cattaneo, ha ricordato che “per la politica sia oggi necessario comunicare attraverso strumenti nuovo come i social network e fare i conti con l’informazione online” e che “cinque anni fa l’81 per cento degli italiani sosteneva di essersi informato attraverso il telegiornale, mentre nell’ultima analisi del Censis, risalente all’anno scorso, lo ha dichiarato solo il 63%”.
Un festival come questo ha, pertanto, il compito di “aiutare anche la politica – ha sottolineato Cattaneo – a ritraguardare il suo rapporto con il mondo dei media”. Secondo gli ultimi dati, infatti, se in una scala da 1 a 10 la politica è al livello 2,3 nella classifica della fiducia dei cittadini, il calo più drammatico in proporzione è proprio quello dei media. Non a caso, dunque. – ha concluso Cattaneo – “uno dei punti delle 23 materie per cui la Regione Lombardia sta trattando maggiore autonomia con Roma riguarda proprio l’ordinamento della comunicazione. Chiederemo, infatti, di poter sostenere più autonomamente l’informazione locale, che è uno strumento di democrazia”. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi.