Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

La tv fondata nove anni fa da Tarak Ben Ammar oggi cessa le trasmissioni. Ieri sit-in dei lavoratori a Milano

Dalle ceneri di Sportitalia nasce la satellitare Lt sport

MILANO – “Sportitalia” cessa le trasmissioni. Da oggi, 1 novembre, la tv fondata nove anni fa da Tarak Ben Ammar (oggi Prima tv è proprietaria solo del marchio) cambia veste, abbandona i tre canali del digitale terrestre e diventa Lt Sport traslocando con tre nuovi canali, – dedicati a calcio, sport olimpici e motori – sul satellite.
La prospettiva e la mancanza di certezza anche sulla proprietà preoccupa i giornalisti dell’emittente che hanno incrociato le braccia con un presidio davanti alla sede a Milano. Nè aiuta a chiarire come stanno le cose Valter La Tona, l’editore romano (cui fanno capo i canali tv Alice, Arturo, Leonardo, Marco Polo e Nuvolari) di Lt Multimedia che lo scorso luglio tramite Lt Televisioni si è aggiudicato all’asta fallimentare Edb Media e Edb Service, le società che realizzano i tre canali Sportitalia.
Il 26 ottobre su “Italia Oggi” compare un virgolettato nel quale La Tona segnala che ”Edb Media e Edb Service non sono più di mia proprietà”. Adesso l’imprenditore frena e indica in una nota di non aver fatto dichiarazioni, ma preferisce non aggiungere altro anche riguardo alle voci secondo le quali le due società sarebbero andate a Sitcom, anch’essa riconducibile allo stesso La Tona.
Nel mezzo c’è da segnalare la controversia con la Prs di Alfredo Bernardini De Pace: quest’ultima dal primo ottobre ha visto riconosciuta dal tribunale civile di Milano l’esclusiva nella raccolta pubblicitaria sui canali Sportitalia, diffidando la Dad di Lt Multimedia a raccogliere la pubblicità. (Ansa)

I commenti sono chiusi.