Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Seminari, conferenze, presentazioni e workshop organizzati dal mensile “il Clandestino” nel Centro Storico della città ragusana

Il 30 e 31 agosto a Modica il 5° Festival del Giornalismo

MODICA (Ragusa) – Quinta edizione del Festival del Giornalismo, il 30 e 31 agosto a Modica.
 La manifestazione, organizzata dal mensile “il Clandestino”, porterà nel Centro Storico della città ragusana seminari, conferenze, presentazioni e workshop.
Sul palco del Festival, nelle ultime edizioni, si sono alternati alcuni dei grandi nomi del giornalismo italiano. Il mensile “il Clandestino” per il proprio giornale, così come per il Festival del Giornalismo, non riceve alcun finanziamento. I componenti della redazione (in questo caso anche organizzatori dell’evento) svolgono questo lavoro a titolo gratuito, cercando di regalare al comprensorio un pizzico di sana informazione con inchieste, politica e cultura. E attraverso iniziative di questo tipo.
Venerdì 30 agosto (ore 18 Atrio Comunale, Palazzo San Domenico): “Ciao Mauro”, il caso Rostagno: a 25 anni dalla scomparsa, la riapertura del processo e i misteri irrisolti.
Con Paolo Brogi (Corriere della Sera, l’Europeo, Reporter), Rino Giacalone (Liberainformazione, Il Fatto Quotidiano), Riccardo Orioles (I Siciliani giovani), Giorgio Zacco (Associazione “Ciao Mauro”). Modera Daniela Sammito  (Il Clandestino). Seguirà la Proiezione del video “Ciao Mauro”. Alle ore 20, proiezione di “Fratelli minori”, un corto di Carmen Giardina su Peppino Impastato. Alle 20.30 “Fava trent’anni dopo”, la riscoperta del suo cinema e la rinascita dei Siciliani. Con Riccardo Orioles (I Siciliani giovani), Nello Gibilisco (Coordinamento Fava Palazzolo) e Circuito Nomadica. Modera Salvo Ognibene (Dieci e venticinque).
Alle 22, “Omaggio al cinema di Pippo Fava”, a cura di Circuito Nomadica. Dalla serie Siciliani di G. Fava e V. Sindoni, 1980 “Da Villalba a Palermo”, 55′; dalla serie Siciliani di G. Fava e V. Sindoni, 1980, “Opere Buffe” 29′.
Sabato 31 agosto, alle 15.30 al Palazzo della Cultura, “I Siciliani, trent’anni di libertà”, tavola rotonda con “I Siciliani giovani”. Alle ore 18 (Atrio Comunale, Palazzo San Domenico), “La linea della palma”, 
Mafie tra Nord e Sud. Con Giovanni Abbagnato (I Siciliani giovani), autore di “Contrappunto in tempi di crisi – Inchiesta a più voci su Racket e Usura”, Giacomo Di Girolamo (Marsala.it), autore di Cosa grigia. Modera Ester Castano (Stampo Antimafioso.it). Alle ore 19.30, “Il caso kazako e il giornalismo d’inchiesta”, con Fabio Tonacci (la Repubblica) 
intervistato da Giuseppe Pipitone (Il Fatto Quotidiano). Alle ore 21, “La terza Repubblica”, spettacolo di e con Pinuccio, al secolo Alessio Giannone: il comico pugliese che ha sbancato Youtube con le sue “telefonate” ai personaggi famosi. Alle 22.30, “Speak to tre bones”, Gentless3 in concerto
, Viceversa Records, L’Arsenale.
In programma anche tre workshop: il 30 e 31 dalle ore 9 alle 17.30  nella Casa Don Puglisi di via Carlo Papa sull’inchiesta ambientale: “Ecomostri di mafia? No, grazie. Giornalisti per l’ambiente”. A cura di Antonio Mazzeo (giornalista e saggista
antoniomazzeoblog.blogspot.it); sulla videoinchiesta: a cura di Giuseppe Pipitone (Il Fatto Quotidiano), Silvia Bellotti (Il Fatto Quotidiano) e sul fotogiornalismo: a cura di Roberto Strano. Nell’ambito del Festival sarà allestita anche la mostra fotografica “Un anno di Clandestino”.

I commenti sono chiusi.