Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Anche la Federazione europea dei giornalisti ha espresso preoccupazione per il collega italiano sparito da 45 giorni

Quirico ancora disperso in Siria: l’appello dell’Efj

Domenico Quirico

VERVIERS (Belgio) – L’Assemblea generale della Federazione europea dei giornalisti (EFJ), riunita a Verviers (Belgio), ha espresso la sua inquietudine per la sorte del giornalista Domenico Quirico sparito in Siria da più di 45 giorni. I partecipanti all’Assemblea generale si sono detti, altresì, preoccupati per la sparizione di due altri giornalisti americani nello stesso territorio.
Domenico Quirico non è un uomo delle parti o dei clan che si fronteggiano. E’ un giornalista impegnato a fare solamente, e con rigore, il suo mestiere. Per questo i colleghi giornalisti della Federazione europea dei sindacati di categoria si augurano di poter avere rapidamente notizie da lui e su di lui.
Secondo Amnesty International, sarebbero già 36 persone, tra giornalisti e operatori dei media, cadute, o non più tornate nei loro Paesi, dall’inizio del conflitto siriano. Non può essere così. Purtroppo il caso del giornalista italiano non è isolato. Sui terreni del conflitto sono numerose le sparizioni dei giornalisti.
Il sostegno e la solidarietà della Federazione europea si estende, perciò, a tutti i colleghi dei quali non si hanno notizie, tra cui, appunto, chi ancora si trova in Siria.
La testimonianza dei giornalisti nelle zone di conflitto è fondamentale per la liberazione dei popoli e l’affermazione dei diritti dell’uomo.
L’Assemblea generale della EFJ (alla quale era presente una delegazione italiana della Fnsi) rilancia, perciò, l’appello perché chiunque possa incontrare o avere notizie di Quirico e  degli altri colleghi dispersi tenga conto che i giornalisti non sono nemici di alcuno e lavorano sul terreno dei diritti di tutti.

I commenti sono chiusi.