- Giornalisti Calabria - http://www.giornalisticalabria.it -

Giornalisti: 1° maggio a Sibari per la libertà e il lavoro

Giovanni Rossi

Lorenzo Del Boca

Cosimo Bruno

MARINA DI SBARI (Cosenza) – “Il giornalista, la libertà di stampa e l’etica professionale” è il tema della giornata dell’informazione in Calabria organizzata dal Circolo della Stampa “Pollino-Sibaritide” per il 1° maggio per festeggiare, a Marina di Sibari, la Festa del lavoro e la Giornata mondiale della libertà di stampa (che ricorre il 3 maggio), giunta alla sesta edizione.
Saranno presenti rappresentanti nazionali e regionali della Federazione Nazionale della Stampa, del Sindacato giornalisti della Calabria, dell’Ordine dei giornalisti, dell’Inpgi, della Casagit e dei gruppi di base e di specializzazione, oltre ad autorità civili, militari e religiose.
Nella sala convegni del “Minerva Club Resort Golf & Spa” di Marina di Sibari i rappresentanti del giornalismo nazionale e calabrese faranno il punto sullo stato dell’informazione in Calabria e nel Paese, in un momento di sempre più crescenti difficoltà per la categoria, sempre più minacciata dalla crisi e dai continui, incessanti tentativi di limitare l’autonomia della professione e la libertà di stampa.
Alla manifestazione, che avrà inizio alle ore 10,30, partecipano, tra gli altri, il presidente emerito dell’Ordine nazionale dei giornalisti Lorenzo Del Boca, il presidente della Federazione nazionale della Stampa Giovanni Rossi, il segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, vice segretario Fnsi, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri, e il fiduciario Casagit della Calabria, Luisa Lombardo.
“La manifestazione – ha dichiarato il presidente del Circolo della Stampa Pollino Sibaritide, Cosimo Bruno, consigliere nazionale dell’Odg e presidente della Commissione Ricorsi – conferma la presenza attiva e operativa dell’Associazione nel comprensorio. Una presenza che ha superato l’invidiabile traguardo di un quarto di secolo”.
“Siamo orgogliosi – ha aggiunto Cosimo Bruno – di poter ospitare anche per questa manifestazione autorevoli rappresentanti del giornalismo nazionale e calabrese. Il Circolo, al fianco del Sindacato e dell’Ordine regionale, ha sempre lavorato per l’unità della categoria con assoluta correttezza e trasparenza e continuerà a farlo nella convinzione che solo con l’unità potranno essere raggiunti ambiziosi traguardi. In tutti questi anni il nostro Circolo si è sempre posto al servizio dei colleghi in sintonia con il Sindacato regionale e con l’Ordine regionale”.
“Per i giornalisti – ha concluso Cosimo Bruno – oggi le richieste e gli obiettivi più pressanti restano una nuova legge professionale al passo con i tempi  (e non la richiesta di abolizione dell’Ordine o gli attacchi che arrivano persino a mettere in discussione il diritto di informare) e un equo compenso per collaboratori e free-lance (e non le “elemosine” di oggi), per un lavoro che viene svolto con tanti sacrifici e con tanta passione, per poter continuare a lavorare con «la schiena dritta»”.