Anno X numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Con Boldrini, Fava, Francescato, Natale e Smeriglio, ci sono anche i calabresi Ida Dominijanni e Francesco Forgione

Pattuglia di giornalisti nella lista Sel per le Politiche

Ida Dominijanni

Francesco Forgione

Laura Boldrini

ROMA  – Sono almeno sette i giornalisti tra i 23 candidati che Sinistra Ecologia e Libertà metterà in lista alle prossime Elezioni Politiche senza sottoporli al vaglio delle primarie.
Oltre all’ex presidente della Fnsi, Roberto Natale, c’è la calabrese Ida Dominijanni, firma storica de “il manifesto”, quotidiano nel quale è stata assunta nel 1982 dopo una collaborazione iniziata alla fine degli anni Settanta.
Nata a Catanzaro (suo padre Bruno, esponente di spicco del Psi, è stato presidente della Giunta Regionale della Calabria dal 1980 al 1985), Ida Dominijanni si è laureata in Filosofia all’Università di Firenze. Editorialista de “il manifesto”, ha diretto i servizi culturali ed ha fatto parte anche del servizio politico. Sul quotidiano comunista si è spesso occupata di politica nazionale, con particolare attenzione al rapporto donne-politica.
Nella lista di candidati votata dall’assemblea nazionale di Sel, un altro calabrese di Catanzaro, Francesco Forgione, già caporedattore e direttore di “Liberazione”, deputato e presidente della Commissione parlamentare antimafia. Ed ancora: Laura Boldrini (portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), Massimiliano Smeriglio (deputato e coordinatore nazionale Sel), Claudio Fava (figlio del fondatore de “I Siciliani”, Giuseppe), Grazia Francescato (deputato, già presidente del Wwf, tra le fondatrici di Effe e redattrice dell’Ansa).

I commenti sono chiusi.