Anno IX numero
Agenda2018
Manifesto
Convenzioni
Contratti

Modulistica e Informazioni

Modulistica
Modulistica
Modulistica
Modulistica
Varie
Agenda2018

Con una delegazione di giornalisti romani ha incontrato il vicepresidente del Parlamento Europeo, Gianni Pittella

Comunicazione istituzionale: Gino Falleri a Bruxelles

Gino Falleri

Gianni Pittella

BRUXELLES (Belgio) – La comunicazione istituzionale è stato il tema conduttore di un incontro tenuto a Bruxelles tra una delegazione di giornalisti romani, la maggioranza iscritti al Gruppo Giornalisti Uffici Stampa (Gus), e rappresentanti delle istituzioni europee.
Parlamento europeo e Commissione, al contrario di quanto avviene in Italia, per comunicare si avvalgono della professionalità dell’Ufficio del Portavoce, dove coloro che vi lavorano non debbono per legge essere giornalisti.
L’incontro è iniziato con una visita al responsabile delle relazioni con le Istituzioni Comunitarie della Confederazione nazionale Coldiretti, Maurizio Reale, che ha informato sui problemi dell’agricoltura comunitaria e sulle iniziative in cantiere. Ha anche riferito che il nostro governo considera l’attività agricola una priorità, soprattutto in considerazione del fatto che incomincia a maturare una diversa opinione nei confronti dell’agricoltura stessa.
Si sta sviluppando un nuovo ruolo degli imprenditori del settore, pertanto un’appropriata comunicazione suscita notevole interesse. Il dott. Reale ha preso atto di quanto sta facendo il Gus a livello nazionale per informare l’opinione pubblica su di un settore di vitale importanza qual è appunto l’agricoltura.
La delegazione ha successivamente incontrato il vice presidente del Parlamento europeo, Gianni Pittella, al quale sono state ricordate le difficoltà che il mondo dell’editoria italiana sta incontrando, pur essendo l’informazione un servizio di preminente interesse.
Le redazioni, per via della crisi, si depauperano mentre l’albo lievita immettendo sul mercato professionisti in misura maggiore all’offerta. E’ stato anche riferito che il Gus ha dato vita al premio “Argil: uomo europeo” giunto alla terza edizione, che ha come prima finalità quella di premiare il personaggio che maggiormente si è distinto nel dare risalto all’Unione Europea.
E’ stato pure sottolineato che le istituzioni pubbliche, a cominciare da quelle comunitarie, più che informazione fanno comunicazione di servizio e lo fanno attraverso l’ufficio del Portavoce. Sempre in occasione della visita all’on. Pittella è stato ricordato che entro brevissimo tempo sarà sottoscritto l’atto notarile con il quale viene costituita l’Associazione europea del Press Office, che avrà come suo strumento di informazione Argil news.
La delegazione era composta da Ugo Armati, Carlo Felice Corsetti, Gino Falleri, Giovanna Mellano, Pier Vittorio Romano, Roberto Rossi e Sebastiano Russo, nonché Alessandro Butticé, già capo della Rete dei comunicatori dell’Olaf, che risiede a Bruxelles. (r.a.)

I commenti sono chiusi.