Anno VI numero
Agenda2015

Modulistica e Informazioni

Modulistica

Su Giornalisti Italia tutte le notizie dall’Italia e dal mondo

www.giornalistitalia.it

Seguici anche su Facebook e Twitter

Un anno fa l’occupazione della redazione centrale de “L’Ora della Calabria”. Che sia per tutti l’Ora della dignità

Il 25 aprile e la libertà di stampa non garantita

Lo striscione appeso alle finestre della redazione centrale di Rende occupata dai giornalisti de l’Ora della Calabria”

COSENZA – Era esattamente un anno fa, quando la redazione dell’Ora della Calabria, riunita in assemblea, decise di occupare la sede centrale di Rende, dopo che il liquidatore della società editrice, Giuseppe Bilotta, su imput dei Citrigno, la famiglia proprietaria, non pago di aver sospeso, sei giorni prima, le pubblicazioni e oscurato ilnostro sito, in seguito a un nostro articolo rivelatore sulle manovre di “accorduni” con De Rose Leggi tutto…

Antonia De Stefano aveva 100 anni. Cordoglio del Sindacato Giornalisti e dell’Ussi Calabria

Morta la mamma del giornalista Gianni Citra

REGGIO CALABRIA – Lutto in casa del giornalista Gianni Citra, consigliere regionale dell’Ussi Calabria. All’età di 100 anni si è spenta serenamente la madre Antonia De Stefano.
Profondo cordoglio, a nome di tutti i giornalisti calabresi, viene espresso dal segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, e dal presidente dell’Ussi Calabria, Franco Pellicanò, a Gianni con la moglie Rina Novello, alle sue sorelle Maria con il marito Giuseppe Nucaro e Silvana con il marito Natalino Foti, ed ai parenti tutti.
I funerali di Antonia De Stefano saranno celebrati a Reggio Calabria, domani, domenica 26 aprile, alle ore Leggi tutto…

Alle ore 19.30 sull’emittente televisiva Reggio Tv la puntata sull’Associazione sportiva di Reggio Calabria

I Giornalisti Reggini protagonisti di “Atleti”

La squadra dei Giornalisti Reggino con la maglia di Giornalisti Italia

REGGIO CALABRIA – Andrà in onda stasera, alle 19.30, con replica venerdì 24 aprile alle 22 e 50 e lunedì 27 alle 11 e 30 il programma “Atleti” curato dal giornalista Andrea Ripepi su Reggio Tv. Protagonista di questa puntata la squadra dei Giornalisti Reggini.
In trenta minuti Ripepi ripercorrerà la fase della preparazione pre-gara, alcuni scorci di partita, immagini del passato e soprattutto ascolterà i Leggi tutto…

Nutrita pattuglia calabrese al Festival di Perugia per un confronto aperto sul futuro della professione

Giornalisti in Calabria, in trincea con dignità

Da sinistra: Alfonso Bombini, Alessia Truzzolillo, Pablo Petrasso, Mariarosaria Petrasso, Alfredo Sprovieri, Francesco Veltri e Francesco Cangemi (foto Diego Mazzei)

PERUGIA – Quando metti piede al Festival internazionale del giornalismo non sai distinguere bene quale sia la prima emozione che senti. Quasi tutto il mondo dell’informazione è in Italia, a Perugia, e per una volta ti senti orgoglioso di appartenere al Paese che nelle classifiche Leggi tutto…

Carlo Parisi (Fnsi): “Gli ascolti premiano la scelta di puntare sui giornalisti, quindi sull’informazione di qualità”

Pasquale Motta direttore de “LaC News 24”

Pasquale Motta

VIBO VALENTIA – Nel contesto di un ampliamento delle testate editoriali di LaC, il giornalista Pasquale Motta, è stato nominato direttore responsabile della testata online LaC News 24. A darne notizia il presidente del gruppo Pubbliemme, Domenico Maduli, editore dell’emittente televisiva LaC, il direttore della testata televisiva Pietro Comito e il direttore di produzione Franco Cilurzo, nel corso di una riunione nella quale è avvenuto il passaggio di consegne.
“Tale novità editoriale – ha spiegato Maduli – è stata resa necessaria dalla crescita esponenziale della testata televisiva, sia in termini di contenuti che di ascolti, che ci ha indotto ad anticipare il programma reso noto, qualche mese fa, in occasione della presentazione del nuovo direttore, Pietro Comito. La scelta editoriale e giornalistica – ha proseguito Maduli – anche su input del direttore Pietro Comito, ci ha indotto ad investire di tale responsabilità il valido giornalista Pasquale Motta che, a partire da oggi, dirigerà la testata web in sinergia con Comito”.
Dal canto suo, il direttore Pietro Comito ha sottolineato che “tutto ciò è stato possibile grazie alla crescita esponenziale della testata televisiva, una crescita straordinaria che mi ha indotto a Leggi tutto…

La Procura di Cosenza chiede il rinvio a giudizio degli ex amministratori delle società fallite per bancarotta fraudolenta

Citrigno, distratti fondi per non pagare i giornalisti

Piero Citrigno

COSENZA – Il Giudice per l’udienza preliminare dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura di Cosenza nei confronti di Piero Citrigno, dell’ex socio Fausto Aquino e dei tre amministratori delle società fallite per le quali si ipotizza il reato dibancarotta fraudolenta.
L’inchiesta della Guardia di Finanza avrebbe, infatti, accertato l’illecita distrazione di fondi da società fallite riconducibili a Citrigno che avrebbe, così, impedito ai creditori di rivalersi su di esse.
Al centro dell’inchiesta anche i giornalisti del quotidiano “Calabria Ora” edito da due società diverse (la Cooperativa Editoriale Calabrese e la Paese Sera editoriale), entrambe fallite rispettivamente nel 2012 e nel 2013.
La Procura di Cosenza, presieduta da Dario Granieri, ha chiesto il rinvio a giudizio per Piero Citrigno, 63 anni, Fausto Aquino, 59 anni, e tre amministratori delle società fallite riconducibili Leggi tutto…

Saldate le spettanze di febbraio, domani il quotidiano sarà regolarmente in edicola. E adesso si aspettano gli arretrati

Il Garantista: stipendi pagati, sciopero revocato

REGGIO CALABRIA – La protesta dei giornalisti e dei poligrafici del quotidiano “Cronache del Garantista” ha dato i suoi frutti: gli stipendi di febbraio sono stati pagati oggi. Pertanto, lo sciopero di tre giorni che avrebbe dovuto bloccare l’uscita del giornale da domani a domenica è stato revocato e domani la testata diretta da Piero Sansonetti sarà regolarmente inedicola. Leggi tutto…

Sciacalli hanno razziato quasi tutto, a Paola, dall’abitazione del giornalista morto a 39 anni per una brutta malattia

Casa Cuzzocrea saccheggiata durante il funerale

Stefano Cuzzocrea

PAOLA (Cosenza) – Saccheggiatori di ricordi, profanatori di dolore. Non avrei mai voluto ritornare a fare “pace” con il giornalismo, macchiando di lacrime e d’inchiostro una pagina bianca. Lo faccio, anzi lo voglio fare, seppur con molta tristezza, per Stefano Cuzzocrea, brillante e talentuoso collega, nonché straordinaria persona, “rapito” da un male incurabile a soli 39 anni. Stefano Cuzzocrea non c’è più. Ma solo fisicamente. L’eredità morale, intellettuale, umana, geniale continuerà a vivere in me e in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, arricchirsi interiormente con lui e grazie a lui e apprezzare la straordinarietà del suo modo di essere.
Questo mio articolo non vuole essere solo un semplice “coccodrillo” di circostanza, ma il racconto di una brutta pagina di sopruso e cattiveria. Gratuita e ingiustificabile. E, perchè no, assolutamente imperdonabile.
Sì, perchè, mentre a Paola si stava celebrando la funzione religiosa solenne per l’ultimo saluto a Stefano, la “disumanità” ha deciso di entrare in azione, entrando in casa dei suoi genitori, vandalizzandola. Dall’abitazione di Stefano Cuzzocrea è stato portato via tutto o quasi. Tutto quello che lo riguardava, che gli era caro. Tutto quello che era il suo “tesoro”. I balordi, i meschini, i vigliacchi che si sono intrufolati in casa sua, forse si sentiranno “eroi”. Del nulla.
Sulla tristissima vicenda hanno immediatamente avviato le indagini i carabinieri della Compagnia di Paola. I militari dell’Arma hanno iniziato a repertare diversi indizi che, speriamo siano utili alle indagini. Leggi tutto…

Il Tribunale di Palmi ha deciso la costituzione delle parti e la valutazione dei testi. Dibattimento aggiornato al 14 gennaio

Ricettazione, iniziato il processo Pantano

Agostino Pantano

Lo stemma del Comune di Taurianova

PALMI (Reggio Calabria) – È iniziato, davanti al Tribunale di Palmi, il processo al giornalista Agostino Pantano, imputato di ricettazione per la sua inchiesta del 2010, sul quotidiano Calabria Ora, sullo scioglimento per mafia del Consiglio Comunale di Taurianova. La prima udienza, come nelle previsioni, è servita per la costituzione delle parti e la valutazione dell’elenco testi presentatodalla Procura. Incombenze al termine delle quali il giudice monocratico Annamaria Torchia ha aggiornato il dibattimento al prossimo 14 gennaio.
Il cronista, che in ragione del mutato capo d’imputazione, della sede competente sul nuovo giudizio e del lungo lasso di tempo intercorso dall’inizio dell’indagine a suo carico, ha deciso di avvalersi di un diverso collegio difensivo, ha comunicato in aula la nomina degli avvocati Salvatore Costantino e Claudio Novella, oltre all’assistenza dell’Ufficio Legale del Sindacato Giornalisti della Calabria.
Il pubblico ministero ha chiesto e ottenuto la futura testimonianza del delegato di polizia giudiziaria del Tribunale di Cosenza, l’ispettore capo Filippo Ninni, e dell’ex sindaco taurianovese e attuale Leggi tutto…

L’abbraccio dei giornalisti calabresi al caposervizio della Gazzetta del Sud di Crotone. Profondo cordoglio del Sindacato

Morta la madre del giornalista Virgilio Squillace

CROTONE – Un grave lutto ha colpito il giornalista Virgilio Squillace, caposervizio della redazione di Crotone del quotidiano “Gazzetta del Sud” e punto di riferimento per tutti i colleghi crotonesi, grazie alla sua grande disponibilità ed all’esperienza maturata negli istituti di categoria dei giornalisti.
Stamane, all’età di 91 anni, si è spenta serenamente la madre, Clara Maria Patanè.
Profondo cordoglio, a nome di tutti i giornalisti calabresi, viene espresso dal segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, e dai rappresentanti crotonesi negli istituti di categoria dei giornalisti (Rolando Belvedere, Rossana Caccavo, Massimo Carlozzo, Bruno Palermo e Francesca Travierso) che assieme al Consiglio Direttivo, al Collegio dei Probiviri ed al Collegio dei Revisori del Sindacato Giornalisti della Calabria, all’Ufficio di Corrispondenza dell’Inpgi ed alla Consulta Regionale della Casagit si stringono attorno a Virgilio, al fratello Domenico, al padre Tommaso ed alla famiglia tutta.
I funerali saranno celebrati domani, venerdì 17 aprile, alle ore 10.30 nella Basilica Cattedrale Leggi tutto…

Ultimatum dei giornalisti: “Pagateci o ci vediamo il 20”. Appello del segretario del sindacato Carlo Parisi

Il Garantista: da oggi 3 giorni di sciopero

REGGIO CALABRIA – “Di fronte all’ormai insostenibile protrarsi delle inadempienze dell’azienda nel saldare gli stipendi arretrati che il personale vanta, ai giornalisti e ai poligrafici del Garantista non resta che proclamare le tre giornate di sciopero consegnate in precedenza al Comitato di redazione, così come stabilito in assemblea plenaria nei giorni scorsi”.
Giornalisti e poligrafici dicono basta alle promesse non mantenute e, ai sensi Leggi tutto…

È Pasqua: che sia per tutti una resurrezione

Nuovo caso Agostino Pantano. Citato anche Piero Sansonetti. Carlo Parisi (Fnsi): “Feroce attacco alla libertà di stampa”

Chiedono 500mila € al giornalista: “Sei un killer”

Agostino Pantano

Carlo Parisi

REGGIO CALABRIA – Lo definiscono un “killer su commissione”, senza, però, specificare al servizio di chi, e gli chiedono un risarcimento danni di 500mila euro. Non stiamo parlando di un sicario della ’ndrangheta, ma di un giornalista: Agostino Pantano. Non è accusato di aver commesso un omicidio, ma di essere l’autore di un’inchiesta giornalistica che un avvocato ex sindaco di Rosarno e giornalista pubblicista, Giacomo Francesco Saccomanno, e due imprenditori, Giovanni e Domenico Garruzzo, definiscono “diffamatoria” chiamando in causa anche il direttore del giornale, Piero Sansonetti.
A denunciare l’ultimo, incredibile, attacco alla libertà di stampa, è il segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, componente della Giunta Esecutiva della Federazione Nazionale della Stampa. L’ufficiale giudiziario ha, infatti, notificato a Pantano l’atto di citazione con il quale i tre chiedono al Tribunale Civile di Palmi di stabilire, con prima udienza fissata il 26 giugno, un risarcimento danni morale e materiale di mezzo milione di euro.
L’amarezza del giornalista è aggravata dal fatto che sul suo giornale non è apparso nulla, così come era avvenuto nei giorni scorsi, quando si era visto notificare l’avviso Leggi tutto…

Francesca Caiazzo cacciata da Video Calabria. Carlo Parisi: “Prepotenza gratuita. Intervenga anche il Corecom”

“Osa” chiedere lo stipendio: giornalista licenziata

Francesca Caiazzo

CROTONE – Licenziata per aver “osato” chiedere all’azienda il puntuale e, soprattutto, regolare pagamento delle spettanze dovute. Francesca Caiazzo, giornalista professionista in servizio dal 1° dicembre 2006 a Video Calabria,è stata messa alla porta dall’emittente televisiva calabrese per aver rivendicato il pagamento di cinque stipendi arretrati, delle tredicesime e delle indennità redazionali mai ricevute.
“Capita ancora una volta a Crotone e per l’ennesima volta in Calabria”, denuncia Carlo Parisi, segretario del Sindacato Giornalisti Leggi tutto…