Anno VII numero
Agenda2016

Modulistica e Informazioni

Modulistica

Informativa Cookie

Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Se vuoi saperne di più clicca sull’informativa. Continuando la navigazione o accedendo a un qualunque elemento sottostante del sito acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto…

Si è spento, all’età di 81 anni, il giornalista crotonese che aveva coniugato arte e sport

Peppino Messinetti, una vita per il giornalismo

Giuseppe Messinetti

CROTONE – Si è spento nelle prime ore di oggi,all’età di 81 anni, il giornalista crotonese Peppino Messinetti. Nato il 3 agosto 1935, laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 22 giugno 1973, la carriera di Peppino Messinetti è cominciata con le prime corrispondenze per il Giornale di Calabria e Calabria Oggi; quindi le collaborazioni con Adnkronos, La Stampa, L’Ora, La Sicilia.Ha diretto i settimanali locali Il Diario del Crotonese, Il Rossoblù ed Il Krò. È stato addetto stampa del F.C. Crotone nelle stagioni 1999-2001. Attento ai cambiamenti intervenuti nella professione, all’inizio degli anni ’70 Peppino Messinetti mise a disposizione delle prime reti televisive private la sua esperienza: con Quarto Canale prima, e poi con Rti, quindi per molti anni a Videocalabria. Ha vinto il premio Gazzetta dello Sport Illustrata per la migliore didascalia, il Premio Sila, il Premio Pino d’Oro e il Premio Pericle. Nel 2009 ha pubblicato il libro “Dalla Marinella a Via Cutro” sulla storia del calcio a Crotone, edito da “Briefing”. Leggi tutto…

Carlo Parisi (Fnsi): “L’ennesima querela temeraria si è risolta in una bolla di sapone”

Francesca Lagatta ha solo fatto la giornalista

Francesca Lagatta

PAOLA (Cosenza) – L’indagine esiste e il giudice sentenzia che la giornalista Francesca Lagatta non ha diffamato nessuno. Finisce con un punto a favore della libertà di informare il contenzioso fra la Banca di Credito Cooperativo di Verbicaro e la giornalista Francesca Lagatta, pubblicista di Praia a Mare, che ha raccontato di un controllo della Guardia di Finanza presso l’istituto di credito e di un’indagine della Procura di Paola. Proprio un giudice paolano, Giuseppina Vecchione, nell’esaminare la richiesta di “emissione di un provvedimento atipico di urgenza”, ha stabilito che la giornalista non ha diffamato nessuno e ha confermato l’esistenza di un’inchiesta. Il giudice ha sottolineato, infatti, che “dagli atti di causa è emerso che vi sono indagini in corso da parte della Procura della Repubblica di Paola” e ha disposto Leggi tutto…

Intesa Corecom Calabria e Sindacato Giornalisti: stop a sfruttamento e aziende pirata

Tv, soldi pubblici solo a chi rispetta le regole

Carlo Parisi e Giuseppe Rotta sottoscrivono il protocollo d’intesa tra il Sindacato Giornalisti della Calabria e il Corecom

REGGIO CALABRIA – Protocollo d’intesa tra il Corecom Calabria e il Sindacato Giornalisti della Calabria sull’assegnazione dei contributi alle emittenti televisive locali. Un accordo che, puntando a rendere ancora più rigorosi i controlli e le verifiche di alcuni elementi di valutazione per l’assegnazione dei contributi alle emittenti televisive locali. Leggi tutto…

Gli Uffici dell’Assostampa, dell’Inpgi e della Casagit, in via Biagio Camagna 28 a Reggio Calabria, riapriranno lunedì 29 agosto

Ferie Sindacato Giornalisti della Calabria

REGGIO CALABRIA – Gli Uffici dei Sindacato Giornalisti della Calabria, dell’Ufficio di Corrispondenza Inpgi della 15ª Circoscrizione e della Consulta Casagit della Calabria rimarranno chiusi per ferie da lunedì 8 a venerdì 26 agosto.
Gli Uffici di via Biagio Camagna 28, a Reggio Calabria, riapriranno regolarmente lunedì 29 agosto con i consueti orari: dal lunedì al venerdì  dalle ore 8.30 alle Leggi tutto…

Carlo Parisi (Fnsi) sul caso Sagas: “I colleghi hanno fatto semplicemente, ancora una volta, il loro lavoro”

Crotone, la strana prassi di intercettare i giornalisti

L’Aeroporto “Pitagora” Sant’Anna di Crotone

CROTONE – Il rapporto fra giornalismo e magistratura ha radici antiche e solide. Sono proprio i pubblici ministeri, molte volte, a sottolineare quanto sia importante il ruolo svolto dai giornalisti nel contrasto alla criminalità, giustoper citare un esempio fra tanti. Leggi tutto…

Il caso del Corriere della Calabria ripropone l’urgenza di garantire chi lavora davvero, nel rispetto delle regole

Crotone in A, accreditare solo i giornalisti veri

COSENZA – Il Crotone gioca contro i vice campioni d’Europa dell’Atletico Madrid, ma il Corriere della Calabria resta fuori dalla sala e dalla tribuna stampa per l’amichevole che si terrà questa sera allo stadio “Gigi Marulla” di Cosenza. A rendere noto il fatto è lo stesso Leggi tutto…

Profondo cordoglio dei giornalisti calabresi per la scomparsa della signora Lidia Gallo, benvoluta da tutti a Cassano Ionio

Morta la madre del giornalista Francesco Garofalo

Lidia Gallo Garofalo

CASSANO IONIO (Cosenza) – Un grave lutto ha colpito il giornalista Francesco Garofalo. Mercoledì sera, a causa di una grave malattia, è morta la madre Lidia Gallo, 79 anni, una donna straordinaria che aveva trasformato la sua attività in un salotto cittadino e dedicato la sua vita alla famiglia ed agli altri.
Profondo cordoglio viene espresso dal segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, che assieme a tutti i colleghi del Sindacato Giornalisti della Calabria, in questo momento di grande dolore, si stringe attorno a Francesco e alla sua famiglia.
I funerali Leggi tutto…

Su Giornalisti Italia tutte le notizie dall’Italia e dal mondo

www.giornalistitalia.it

Seguici anche su Facebook e Twitter

Intesa con il Sindacato Giornalisti della Calabria e l’Ussi Calabria dopo la storica promozione nella serie A di calcio

Calcio: F.C. Crotone al fianco dei giornalisti veri

Da sinistra: Virgilio Squillace, Andrea Musmeci, Alessio Masi, Antonio Lopez, Luciano Ierardi e Franco Pellicanò

CROTONE – La volontà comune è chiara: con il Crotone in serie A, durante il prossimo campionato di calcio tutti i giornalisti devono essere messi in condizione di lavorare nel migliore dei modi, senza fraintendimenti oconfusione. Per questo, su iniziativa del giornalista Leggi tutto…

Appuntamento in Calabria dal 29 al 31 luglio: una sana attività fisica protesa verso il benessere fisico e mentale

Fitwalking: a Roccella si cammina per stare bene

Alex Zanardi

ROCCELLA IONICA (Reggio Calabria) – Camminare, si sa, fa bene alla salute. Farlo in compagnia di altre persone, giova anche all’umore. Princìpi semplici, eppure basilari per il nostro benessere psicofisico, da cui muove la disciplina del “fitwalking” che sta conquistando, nel mondo, sempre più “adepti”. Il 29 e 30 il luglio si terrà, non a caso, a Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria, il 4° Roccella FitWalking: Leggi tutto…

Prevale il buonsenso e si chiude il paradossale caso di bavaglio denunciato 16 mesi fa da Giornalisti Italia

Assolto Pantano, il giornalismo non è ricettazione

Carlo Parisi

PALMI (Reggio Calabria) – Ha prevalso il buonsenso. Il caso di Agostino Pantano, imputato di aver “acquistato, ovvero ricevuto, notizie sottoposte al segreto di ufficio”, rappresentava, infatti, l’ultima, paradossale, variante del bavaglio ai giornalisti con l’aggravante del rischio di finire in galera con una condanna fino ad otto anni di reclusione. È finito come era giusto che fosse: con la richiesta di assoluzione avanzata dal pm della Procura di Palmi, Domenico Cappelleri, accolta dal giudice monocratico di Palmi, Silvana Labate, “perché il fatto non sussiste”. Giustizia è fatta, anche se per affermare uno dei più elementari principi della libertà di stampa ci sono voluti venti mesi di processo al termine di un’odissea di cinque anni. Leggi tutto…

Il segretario generale aggiunto Fnsi a San Nicola Arcella nel ricordo di Giancarlo Siani

Carlo Parisi: “Ricattare i giornalisti non è mafia?”

Da sinistra: Ugo Manco, Giuseppe Crimaldi, Ottavio Lucarelli, Diletta Aurora Della Rocca, Ugo Floro, Carlo Parisi, don Ennio Stamile e Michele Albanese Palazzo del Principe Lanza di Trabia, a San Nicola Arcella, nel ricordo di Giancarlo Siani

SAN NICOLA ARCELLA (Cosenza) – “Sfruttare, ricattare e vessare i giornalisti non è forse mafia? Certo, etimologia e giurisprudenza codificano perfettamente gli ambiti del fenomeno, ma quanta differenza passa tra un’associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento dei lavoratori e un editore pirata che, in spregio ad ogni regola, produce profitti senza rispettare la dignità umana e professionale dei giornalisti?”. Leggi tutto…

Caso Bozzo: il Pm di Cosenza chiede 4 anni di reclusione per Piero Citrigno e ipotizza reati contro 4 giornalisti

Calabria Ora, “violenza privata ed estorsione”

Piero Citrigno

COSENZA – Quattro anni di reclusione per l’ex editore del quotidiano Calabria Ora, Piero Citrigno, e la trasmissione degli atti alla Procura di Cosenza per “violenza privata e ipotesi di estorsione” nei confronti dei giornalisti Pietro Comito, Antonella Garofalo, AntonioMurzio e Francesco Pirillo. Queste le richieste del pubblico ministero Maria Francesca Cerchiara nel corso della requisitoria tenuta, questa mattina, nell’aula del Tribunale di Cosenza, dove si celebra il processo sulla violenza privata nei confronti del giornalista Alessandro Bozzo.
Per Citrigno, accusato di violenza privata nei confronti del giornalista che ha scelto di lasciare la vita terrena il 15 marzo 2013, il Pm della Procura di Cosenza ha, dunque, chiesto il massimo della pena prevista per questo tipo di reati e aperto le porte ad un nuovo procedimento per altri reati emersi durante il dibattimento.
La Cerchiara ha definito “atroce” la violenza privata che l’editore Leggi tutto…

Domani sera nel palazzo del Principe Lanza di Trabia a San Nicola Arcella un incontro promosso nel ricordo di Giancarlo Siani

Giornalisti di Calabria e Campania per la legalità

Giancarlo Siani

SAN NICOLA ARCELLA (Cosenza) – Due regioni, la Calabria e la Campania, che ben conoscono le piaghe delle rispettive terre e quanto sia difficile far prevalere la legalità. A tutti i livelli e in ogni ambito.
Non è un caso, dunque, che domani, sabato 8 luglio, Calabria e Campania si ritrovino unite nella lotta per la legalità. Leggi tutto…

Sul Quotidiano del Sud ha definito “simpatica canaglia” l’attuale segretario della Lega Nord

Annarosa Macrì non ha diffamato Matteo Salvini

Annarosa Macrì

COSENZA – Il Gip di Cosenza ha archiviato la querela dell’on. Matteo Salvini, europarlamentare ed attuale segretario della Lega Nord, che lamentava di essere stato diffamato e offeso dalle espressioni “simpatica canaglia”, “fannullone” e “assenteista”, contenute in un articolo scritto da Annarosa Macrì.

Matteo Salvini

La nota giornalista calabrese, rispondendo ad una lettrice del Quotidiano del Sud, che aveva indirizzato una lettera alla sua rubrica, aveva fatto riferimento ad un dibattito nell’aula dell’europarlamento, nel corso del quale Salvini aveva criticato un provvedimento in votazione, pur essendosi regolarmente assentato dalle relative sedute parlamentari che ne avevano caratterizzato l’iter. Assenze per le quali era stato rintuzzato dal suo collega Marc Tarabella, che ne aveva aspramente criticato il comportamento con le colorite espressioni riportate dalla Macrì nell’articolo. In accoglimento delle tesi difensive sostenute dagli avvocati di Annarosa Macrì, Giuseppe Farina ed Enzo Paolini, il Gip di Cosenza, Francesco Branda, si è occupato della “reprimenda” subita dal “nostro politico” concludendo che definire l’on. Salvini “una simpatica canaglia” significa solo evocare un noto “personaggio cinematografico di cui si esalta l’atteggiamento scanzonato e simpatico”. Peraltro – sempre secondo il Gip – le definizioni di “fannullone” e “assenteista” erano state pronunciate appunto da un europarlamentare e solo fedelmente riportate dalla giornalista nel pieno e legittimo esercizio del diritto di cronaca. (giornalistitalia.it)