Anno VII numero
Agenda2016

Modulistica e Informazioni

Modulistica

Informativa Cookie

Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Se vuoi saperne di più clicca sull’informativa. Continuando la navigazione o accedendo a un qualunque elemento sottostante del sito acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto…

Almeno secondo L’Espresso che cita il piano per la nuova informazione del dg

Tgr Rai: quella della Calabria è da applauso

Alfonso Samengo

ROMA – Regioni che scendono, e pure di brutto, altre che salgono nella “classifica” che emerge dal piano editoriale per la nuova informazione targata Rai. Un documento delicato e prezioso, quello nelle mani del direttore generale di viale Mazzini, Antonio Campo Dall’Orto, di cui L’Espresso ha ripreso – e pubblicato – alcuni stralci. Veniamo, così, a sapere che, tra le 21 Testate Giornalistiche Regionali quella della Calabria merita addirittura l’applauso. La ragione è messa nero su bianco sul documento a cui fa riferimento il settimanale: la Tgr Calabria “in un anno ha completamente cambiato il proprio prodotto, che era antiquato e molto condizionato dalla politica”.
C’è di più, perché, nel piano desecretato dall’Espresso, è spiegato chiaramente che il cambio di rotta avvenuto all’interno della redazione calabrese della Tgr Rai sotto la guida di Alfonso Samengo – redazione oggi retta ad interim dal vicedirettore Renato Cantore – ha portato “i notiziari televisivi, Buongiorno Regione e le rubriche di questa sede” ad essere annoverati “tra i migliori Leggi tutto…

Un pubblicista calabrese al vertice della Federazione degli Agenti e Rappresentanti di Commercio

Il giornalista Antonino Marcianò presidente Fiarc

Antonino Marcianò

ROMA – Il giornalista Antonino Marcianò, membro del Consiglio di Amministrazione di Enasarco e presidente di Confesercenti Calabria, è stato eletto presidente nazionale di Fiarc, la Federazione Italiana degli Agenti e Rappresentanti di Commercio aderente a Confesercenti.
Calabrese di Reggio Calabria, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine e al Sindacato Giornalisti della Calabria, sottolinea che la “Fiarc si appresta infatti a riscrivere una sua autonoma proposta politico-sindacale che, partendo proprio dalla nostra capacità di interpretare in modo moderno i bisogni e le aspettative di unacategoria in grande cambiamento, deve essere capace di disegnare un nuovo possibile futuro per la Fondazione. Un futuro che garantisca e implementi assistenza e previdenza”.
“Rinnoveremo – assicura Marcianò – il patto e l’alleanza con le altre principali sigle, non solo per la gestione della Fondazione, ma anche per disegnare paritariamente un nuovo progetto, che preveda: una sempre maggiore trasparenza, una forte proposta di governo per un cambiamento radicale, una governance condivisa e partecipata, una riforma dello statuto e del regolamento elettorale al fine di ridisegnare un ruolo più attivo e di controllo dell’assemblea dei delegati”.
I primi obiettivi sono ben chiari al presidente Fiarc: “Dare più attenzione alla professionalità degli agenti, ma anche salvaguardare la Fondazione Enasarco Leggi tutto…

Di nuovo alle stampe la storica rivista fondata da Emilio Frangella nel 1952

Editoria: torna la rivista Calabria Letteraria

PAOLA (Cosenza) – Calabria Letteraria, storica rivista culturale fondata da Emilio Frangella nel 1952, dopo quattro anni di pausa, ritornafinalmente alle stampe. Il nuovo progetto editoriale – nato grazie alla volontà e alla dedizione del Direttore responsabile Franco Del Buono e al coraggio degli editori Franco Arcidiaco e Antonella Cuzzocrea della casa editrice Città del Sole Edizioni di Reggio Calabria – sarà presentato oggi, lunedì 28 novembre, nella sede Unla di Paola. All’incontro, dopo i saluti della dirigente Unla Caterina Provenzano, interverranno il direttore responsabile Franco Del Buono, il caporedattore Federica Legato e gli editori. In continuità con i suoi oltre sessant’anni di storia, con il numero 249/253 ottobre-dicembre 2016, la rivista “ritorna alla luce per continuare ad esprimere il suo impegno di passione e di amore per la sua terra, per le sue tradizioni, per contribuire a dipanare i propri secolari affanni, le proprie ansie a dare più voce alla speranza di un futuro costruito con il respiro del cuore e della ragione”, come sottolinea nel suo editoriale Franco Del Buono.
La rivista, con una nuova e più moderna veste grafica, manterrà la periodicità trimestralesi occuperà di letteratura, arte, storia, attraverso i tanti collaboratori, giornalisti e studiosi, sparsi per tutto il territorio regionale, che saranno coordinati dalla giornalista e scrittrice Federica Legato con l’ausilio di un illustre Comitato di redazione. Fonte di consultazione e di ricerca presente nelle biblioteche nazionali, Calabria Letteraria è diventata storia culturale nella vita della regione in modo incisivo. La rivista nacque nel novembre del 1952 a Longobardi, nel cosentino, grazie a Emilio Frangella che l’ha diretta fino al 2004, anno della sua morte. Condirettore fu Pietro De Seta.
La direzione passò da allora, per designazione Leggi tutto…

Giornalista professionista, ha lavorato, 19 anni in Finedit e alla Provincia di Cosenza

Rosita Gangi portavoce del rettore dell’Unical

Rosita Gangi

COSENZA – Il rettore dell’Università della Calabria ha un nuovo portavoce. Si tratta della giornalista Rosita Gangi, scelta direttamente dal magnifico rettore dell’Unical Gino Mirocle Crisci. La Gangi approda fra i cubi dell’ateneo di Arcavacata di Cosenza dopo essere stata nello staff comunicazione del presidente della Provincia di Cosenza Mario Occhiuto.
Giornalista professionista dal marzo 2001, Rosita Gangi è stata nominata portavoce del rettore “ai sensi della Legge 150/2000 che disciplina le attività di Informazione e Comunicazione nella Pubblica Amministrazione”. Dal febbraio 2016 la giornalista collabora con Repubblica.it per la sezione “News visual desk” e, dopo gli esordi sul settimanale “L’Inserto di Calabria”, ha proseguito la sua carriera all’interno del gruppo Finedit per “Il Quotidiano della Calabria” e per “Il Quotidiano del Sud” edito dalla Eps. Nei 19 anni passati nella redazione di Castrolibero, dal 1995 fino al novembre 2014, la Gangi è stata responsabile, come caposervizio, Leggi tutto…

I giornalisti alla fine entrano solo grazie agli inviti personali del vescovo Cantafora

Il ministro Boschi off-limits per la stampa

Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme

Mons. Luigi Cantafora

LAMEZIA TERME (Catanzaro) – Il Partito democratico ha fatto di tutto per non fare avvicinare la stampa al ministro Maria Elena Boschi, in Calabria per un tour sul referendum costituzionale del 4 dicembre.
Stamattina, a Lamezia Terme, erano previsti due incontri: il primo al teatro “Umberto”, dove i dirigenti locali del Pd hanno tentato in tutti i modi di impedire alle telecamere l’ingresso in sala. A quel punto, un esponente dell’ordine dei giornalisti, Pino Natrella, direttore del quotidiano online “Lamezia Oggi”, ha protestato fermamente nei confronti degli organizzatori chiedendo che si rispettasse la legge.
Anche durante il secondo incontro, organizzato dalla Curia, il Pd cerca di tenere la stampa lontana dal ministro. A fare la guardia alla porta c’era il deputato Sebastiano Barbanti. L’ex grillino allontanava i giornalisti sostenendo che il confronto tra l’esponente del governo Renzi e il docente di diritto costituzionale dell’Università Roma Tre, Leggi tutto…

Giovedì 24 novembre a Roma giornata nazionale di mobilitazione promossa dalla Fnsi

Basta carcere per i giornalisti e querele temerarie

Michele Albanese

ROMA – Giovedì 24 novembre la Federazione nazionale della stampa italiana sarà in piazza, a Roma, insieme ai giornalisti minacciati per una giornata straordinaria di mobilitazione.
Scopo dell’iniziativa: sensibilizzare la categoria e la classe politica e chiedere che vengano finalmente portati all’approvazione sia il provvedimento che abroga il carcere per i cronisti, sia una norma che ponga un argine alle cosiddette “querele temerarie”, vero e proprio strumento di minaccia contro i giornalisti e il diritto di cronaca. In particolare per quei cronisti che con il loro lavoro quotidiano contribuiscono a contrastare le mafie, il malaffare e la corruzione. Alle ore 10, in piazza delle Cinque Lune, nei pressi del Senato, insieme al segretario generale Raffaele Lorusso, al presidente Giuseppe Giulietti, alla Giunta esecutiva ed alla Consulta delle Associazioni Regionali di Stampa della Fnsi saranno presenti il responsabile per i progetti di educazione alla legalità del sindacato dei giornalisti, Michele Albanese, di recente insignito Leggi tutto…

Il Mise ha firmato i decreti per l’assegnazione di oltre 36 milioni di euro per il 2015

Corecom, in arrivo i contributi alle tv locali

Giuseppe Rotta

REGGIO CALABRIA – Il 9 novembre scorso, il sottosegretario Antonello Giacomelli ha firmato due decreti ministeriali con i quali il Ministero dello Sviluppo Economico ha avviato la fase che porterà alla liquidazione dei contributi annuali alle emittenti televisive locali relativi al 2015 per complessivi 36.395.464 euro. “Il risultato – sottolinea il presidente del Corecom Calabria, Pino Rotta – è anche il frutto dell’impegno della Calabria e del Coordinamento nazionale dei Corecom”.
“Nonostante il ritardo nell’insediamento del Corecom Calabria, proprio la Calabria è stata, infatti, tra le regioni più virtuose approvando – ricorda Rotta – le graduatorie per i Contributi 2015 alle Tv locali appena due mesi dopo l’insediamento e dopo un supplemento di verifiche”.
Per superare l’empasse che negli anni scorsi aveva, di fatto, reso consueta la prassi di ritardare la liquidazione del contributo alle emittenti regionali, finché tutti i Corecom non avessero approvato le relative graduatorie, il Mise, accogliendo il parere dei Corecom, ha effettuato un riparto provvisorio, in attesa di emanare appena possibile quello definitivo.
Nel mese scorso, il Coordinamento dei Corecom, del quale Rotta è componente, avevano sollecitato lo stesso Ministero con una nota che chiedeva “in attesa che vengano predisposte le condizioni di totale agibilità amministrativa per tutti i Corecom” Leggi tutto…

Animato dibattito a Reggio Calabria con Lorusso, Parisi, Tartaglia e Soluri

Giornalisti: «Tutto nasce alla Fnsi»

Da sinistra: Giancarlo Tartaglia, Raffaele Lorusso, Carlo Parisi e Giuseppe Soluri (Foto Giorgio Belmonte/Giornalisti Italia)

REGGIO CALABRIA – Sono state le parole di Giancarlo Tartaglia, storico direttore della Federazione nazionale della stampa italiana, a condensare i numerosi e vivaci contributi del dibattito che, a Reggio Calabria, ha movimentato il seminario su “Giornalisti, contratti, difesa dei diritti e deontologia” promosso da Fnsi, Sindacato e Ordine dei giornalisti della Calabria.
«Tutto nasce nelle stanze della Federazione nazionale della stampa – ha detto, senza indugi, Tartaglia –, che è l’artefice dei contratti e degli accordi nazionali di lavoro giornalistico sottoscritti Leggi tutto…

“Per aver affermato il valore della legalità e della libera informazione” in terra di mafia

Michele Albanese Cavaliere della Repubblica

Michele Albanese alla XXIII Giornata mondiale della libertà di stampa il 3 maggio a Reggio Calabria (Foto Giornalisti Italia)

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato Cavaliere al Merito della Repubblica il giornalista calabrese Michele Albanese “Per aver affermato il valore della legalità e della libera informazione in un contesto con forte presenza criminale”.
Nato a Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria, il 27 dicembre 1960, è stato giornalista pubblicista dall’8 maggio 1999 ed è giornalista professionista dal 14 dicembre 2010. Redattore del Quotidiano del Sud e collaboratore dell’agenzia Ansa, è consigliere nazionale Fnsi della Calabria. Costretto da tempo a vivere sotto scorta Leggi tutto…

Calabrese di Catanzaro aveva 80 anni. Ha lavorato con Enzo Biagi e Sergio Leone

Morto Mario Foglietti, giornalista, scrittore e regista

Mario Foglietti

CATANZARO – È morto oggi, nell’ospedale di Catanzaro, Mario Foglietti, giornalista, scrittore e regista. Aveva 80 anni ed era di Catanzaro, dove era nato il 25 gennaio 1936 da genitori umbri. Il suo nome è particolarmente legato alla cultura del capoluogo calabrese, avendo ricoperto negli anni diversi ruoli di primo piano. Nel 2000, infatti, è stato nominato city-man della città di Catanzaro, mentre dal 2002, anno dell’inaugurazione, è sovrintendente del Teatro Politeama di Catanzaro, con una parentesi Leggi tutto…

Aggredito il patrimonio dei Serraino che incendiarono l’autovettura del giornalista
Confermato all’unanimità per la terza volta dalle nove testate cattoliche calabresi

Calabria: don Enzo Gabrieli delegato della Fisc

Don Enzo Gabrieli

LAMEZIA TERME (Catanzaro) – Don Enzo Gabrieli è stato riconfermato all’unanimità delegatoregionale per la Calabria della Federazione Italiana settimanali cattolici (Fisc). Direttore dell’Ufficio per la Pastorale delle comunicazioni sociali di Cosenza-Bisignano, della testata d’informazione diocesana Parola di Vita, progetto editoriale nato nove anni fa, ha contribuito a rivoluzionare il sistema editoriale cattolico diocesano, anche attraverso l’istituzione della testata on-line www.paroladivita.org e della nascente radio diocesana Radio Jobel, di cui ne è direttore e rappresentante legale. Don Gabrieli è stato votato da tutti i direttori dei settimanali diocesani calabresi per condurre la delegazione per i prossimi tre anni. La riunione si è svolta a Lamezia Terme, alla presenza di monsignor Luigi Renzo, delegato della Cec per le comunicazioni sociali e la cultura e di Carmine Mellone membro dell’esecutivo e tesoriere nazionale della Fisc.
Per don Enzo Gabrieli si tratta del terzo mandato consecutivo a capo della delegazione calabrese. I direttori delle nove testate diocesane calabresi iscritte alla Fisc: Kairos Kroton (diocesi di Crotone), Lamezia Nuova (diocesi di Lamezia), Pandocheion (diocesi di Locri), Leggi tutto…

A processo a Cosenza Citrigno, Aquino, Grillo, Funari, Zimbo: distrazione di fondi

Non c’è pace per Calabria Ora: si torna in aula

COSENZA – Ancora una volta le vicende legate all’ormai fallito “Calabria Ora” tornano nelle aule di tribunale. Un giornale che proprio non trova pace nemmeno dopo aver chiuso definitivamente i battenti con il nome de “L’Ora della Calabria”. Nome che rievoca le ben note vicende della censura e della rotativa di De Rose che, “rotta”, non fece mai arrivare in edicola il quotidiano, allora diretto da Luciano Regolo, con la notizia sull’indagine a carico di Andrea Gentile, figlio del senatore Tonino. Questa volta però il “cinghiale ferito” non c’entra nulla. Il processo che si svolge a Cosenza vede, infatti, sul banco degli imputati gli imprenditori bruzi Piero Citrigno e Fausto Aquino, che nel 2000 fondarono il giornale, e tre amministratori delle società “Cooperativa editoriale calabrese – Cec” e “Paese Sera editoriale” (entrambe fallite): Rosanna Grillo, Tommaso Funari e Massimo Zimbo.
L’accusa, secondo quanto sostengono i pm Giuseppe Cozzolino, Donatella Donato e Giuseppe Cava, ipotizza che i cinque avrebbero distratto illecitamente fondi Leggi tutto…

Il libro di Bruno Palermo finalista del Mattarella: sempre uccisi donne e bambini

“Al posto sbagliato”, i falsi miti delle mafie

Bruno Palermo

CROTONE – “Al posto sbagliato. Storie di bambini vittime di mafia” (Rubbettino Editore, pagine 196,euro 14), il libro scritto dal giornalista Bruno Palermo, con la preziosa prefazione di don Luigi Ciotti, è nella rosa dei finalisti della seconda edizione del “Premio Piersanti Mattarella” nella sezione Libri-Giornalismo.
I componenti della “Onlus Memoria nel Cuore”, ideatrice e organizzatrice della II edizione del Premio Letterario Piersanti Mattarella 2016 si sono riuniti, presso l’aula consiliare del Comune di Terrasini (Palermo), comune patrocinante del Premio Piersanti Mattarella 2016.  Un bel riconoscimento al lavoro svolto dal giornalista crotonese che, attraverso il suo libro, fa memoria delle storie dei bambini vittime innocenti di mafia a testimonianza che le mafie hanno sempre ucciso i bambini – come scrive lo stesso autore nell’introduzione: “Le mafie hanno sempre ucciso i bambini. Le regole per le quali donne e bambini non vanno toccati sono un falso mito. Un mito smentito dai 108 nomi Leggi tutto…

L’11 novembre un seminario a Reggio Calabria con Lorusso, Parisi, Tartaglia e Soluri

Giornalisti, contratti e diritti: formazione con la Fnsi

Carlo Parisi, Raffaele Lorusso e Giancarlo Tartaglia

REGGIO CALABRIA – “Giornalisti, contratti, difesa dei diritti e deontologia” è il tema del seminario formativo in programma a Reggio Calabria Lido venerdì 11 novembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, all’èHotel di via Giunchi 6. Relatori: Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, Carlo Parisi, Leggi tutto…