Anno VI numero
Agenda2015

Modulistica e Informazioni

Modulistica

Su Giornalisti Italia tutte le notizie dall’Italia e dal mondo

www.giornalistitalia.it

Seguici anche su Facebook e Twitter

Il 6 giugno a Cassano Ionio la consegna del riconoscimento con la collaborazione del quotidiano Giornalisti Italia

Premio Troccoli Magna Graecia a Franco Abruzzo

Franco Abruzzo

CASSANO IONIO (Cosenza) – È Franco Abruzzo il vincitore del XXIX Premio Troccoli Magna Graecia per il Giornalismo organizzato dal mensile “Prospettive meridionali” e dal Centro Ricerche e Studi economici e sociali per il Mezzogiorno di Lauropoli con la collaborazione del quotidiano Giornalisti Italia (www.giornalistitalia.it). Lacerimonia di consegna avverrà sabato 6 giugno, alle ore 18, al Teatro Comunale di Cassano Ionio.
Calabrese di nascita (Cosenza il 3 agosto 1939) e lombardo d’adozione (è residente a Sesto San Giovanni), Francesco Abruzzo, laureato in Scienze politiche, giornalista professionista dal 3 febbraio 1963, ha ricoperto importanti incarichi professionali e istituzionali: cronista giudiziario e caposervizio de “Il Giorno”, caposervizio Interni, redattore capo centrale e articolista de “Il Sole 24 Ore”; presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia (dal 15 maggio 1989 al 7 giugno 2007), vicepresidente del Cup (Comitato unitario delle professioni) di Milano.
Docente di diritto dell’informazione all’Università Iulm di Milano, insegna anche Storia del giornalismo all’Università degli studi di Milano Bicocca ed è autore del “Codice Leggi tutto…

Cristina Iannuzzi e Pasquale Motta (LaC) convocati nell’ex comando dei vigili. Carlo Parisi: “Siamo alla frutta”

Vibo Valentia: il Comune vuole punire i giornalisti

Cristina Iannuzzi

Pasquale Motta

VIBO VALENTIA – Inaudito! “L’Amministrazione Comunale di Vibo Valentia ha una burocrazia ridotta all’osso. Due soli dirigenti: Adriana Teti e l’ex comandante della Polizia Municipale, comunque dirigente di settore, Filippo Nesci, a cui, tra l’altro, il prefetto ha revocato anche la licenza di pubblicasicurezza”.
A denunciare le “anomalie” nell’organigramma del Comune di Vibo Valentia è stata, nei giorni scorsi, l’emittente televisiva LaC nel corso di una trasmissione dedicata alla tribuna politica che ha visto protagonisti i candidati a sindaco della città calabrese capoluogo di provincia.
“Qualcuno, però, sembra non averla presa bene, – raccontano i giornalisti de LaC – tant’è che, come se fosse investito di poteri di polizia giudiziaria, e non lo è,  il dirigente comunale Filippo Nesci ha convocato a mezzo raccomandata due giornalisti de LaC”: Cristina Iannuzzi, volto storico della tv vibonese, fiduciario di Redazione e consigliere del Sindacato Giornalisti della Calabria, e Pasquale Motta, inviato speciale. Leggi tutto…

Il senatore scomparso l’8 dicembre era un vero difensore della libertà di stampa

Murmura, il politico che non tollerava i bavagli

Antonino Murmura

VIBO VALENTIA – Chi si aspettava la tristezza, o peggio la noia, che di solito scandiscono le commemorazioni dei notabili locali, l’altra sera a Vibo Valentia, avrà avuto una piacevolissima sorpresa. Si commemorava la figura el’impegno di Antonino Murmura, giurista, più volte senatore e con incarichi ragguardevoli in diverse commissioni bicamerali, scomparso lo scorso 8 dicembre, festa dell’Immacolata, alla quale era stato sempre devoto, ma in quella discrezione tipica del vero credente.
I relatori di spicco, la location (alla sede della Camera di Commercio nel complesso del Valentianum, in una rinnovata, elegante e funzionale sala congressi che porta il nome del politico vibonese), il pubblico folto e partecipe sino al termine del dibattito, protrattosi oltre le tre ore, il tema scelto per la discussione, “Etica, politica e cultura”, tutto ha contribuito a fare di quest’evento un’occasione viva, un segno di speranza per chi crede ancora in un risveglio della Calabria.
A cominiciare dall’iniziativa presentata in apertura del convegno: la Fondazione Antonino Murmura (è stata già costituita l’Associazione con un ragguardevole e nutrito comitato scientifico, che ne perseguirà la creazione in tempi rapidi) il cui fine è non soltanto coltivare Leggi tutto…

Al Congresso di Fiesole premiato il lavoro svolto sul territorio con il Sindacato Giornalisti della Calabria

Unci, Calabria al fianco di Alessandro Galimberti

L’intervento di Francesco Votano al XX Congresso nazionale dell’Unci

Alessandro Galimberti

FIESOLE (Firenze) – Il racconto degli ottimi risultati raggiunti negli anni dal “Premio Votano” e del significato preoccupante del “caso Pantano” è entrato nel dibattito del congresso nazionale dell’Unci.
La delegazione calabrese, composta da Andrea Musmeci, Agostino Pantano e Francesco Votano, ha partecipato ai lavori offrendo contributi importanti per la stesura del documento congressuale a sostegno della nuova presidenza di Alessandro Galimberti.
“La conoscenza del mondo dei media promossa da 13 anni a Reggio Calabria col premio dedicato alla memoria di Gino Votano – ha spiegato Galimberti – è un risultato che l’Unci vuole replicare in altre regioni, perché è un modello che esalta il rapporto proficuo che deve essistere tra giovani generazioni e il mondo del giornalismo”.
Partendo dalla critica al contesto politico in cui sembra maturare un Leggi tutto…

L’intervento di Carlo Parisi (Fnsi) al IX Congresso Confederale della Cisal a Rimini

Editoria: Renzi, il Governo che smentisce sé stesso

L’intervento di Carlo Parisi al IX Congresso Confederale della Cisal a Rimini

RIMINI – “Il lavoro che non c’è”. Nel tema del IX Congresso Confederale della Cisal c’è il dramma di un Paese, il nostro Paese, devastato da una crisi senza precedenti che mette in ginocchio le imprese e lascia per stradamigliaia di lavoratori, spesso – purtroppo – anche a causa di un uso distorto degli ammortizzatori sociali che, invece di costituire un’occasione di rilancio, finiscono per diventare mero strumento di riduzione Leggi tutto…

Tragedia sfiorata a Reggio Calabria. Un incendio provoca ingenti danni al cronista della Gazzetta dello Sport

Distrutte auto e casa del giornalista Lorenzo Vitto

La casa e l’autovettura del giornalista Lorenzo Vitto completamente distrutte dall’incendio (Giornalisti Italia)

Lorenzo Vitto

REGGIO CALABRIA – Sfiorata la tragedia. Un violentissimo incendio ha distrutto, stanotte a Reggio Calabria, l’autovettura e la casa del giornalista sportivo Lorenzo Vitto, 58 anni, collaboratore del quotidiano La Gazzetta dello Sport e della testata on line Calcio Web.
Per cause all’esame dei periti dei Vigili del Fuoco e degli investigatori della Squadra Mobile della Polizia di Stato, verso l’1.20 l’incendio si è sviluppato nell’autovettura Opel Agila che il giornalista aveva parcheggiato davanti alla propria abitazione, in via Reggio Campi, nella zona alta della città dello Stretto.
In pochi minuti le fiamme hanno provocato l’esplosione del serbatoio dell’auto, che ha investito la vetrata d’ingresso della palazzina di due piani di proprietà del giornalista.
Nell’androne era parcheggiato anche lo scooter Honda SH 300 del giornalista, il cui serbatoio è a sua volta esploso innescando la reazione a catena che, nel volgere di pochiistanti, dalla tromba delle scale ha raggiunto i piani soprastanti, devastandoli.
Una scena apocalittica, quella che si è presentata davanti ai Vigili del Fuoco, giunti sul posto quando ormai le fiamme avevano divorato quasi tutto.
Disperate le grida di alcuni vicini che, intervenuti nell’immediatezza del fatto, temevano che le fiamme avessero colto il giornalista nel sonno. Fortunatamente, però, in quel momento all’interno e davanti all’edificio non c’era nessuno, pertanto non si sono registrati danni alle persone. Lorenzo Vitto era, infatti, fuori città e, assieme ai familiari, è rientrato a Reggio Calabria soltanto nella mattinata di oggi. Il bilancio dei danni alle cose è, invece, ingentissimo.
Sul posto, a manifestare sentimenti di vicinanza ed affetto a Lorenzo Vitto che, in pochi istanti, ha visto andare in fumo i sacrifici di una vita, c’erano il segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, intervenuto con il consigliere regionale Giorgio Belmonte, il presidente dell’Ussi Calabria, Franco Pellicanò, il consigliere regionale dell’Ordine dei giornalisti, Filippo Diano, tanti colleghi ed amici.
Lorenzo Vitto, dipendente di Trenitalia, è giornalista pubblicista iscritto all’Ordine, al Sindacato e all’Ussi Calabria dal 29 marzo 1997, in passato ha collaborato con Il Domani della Calabria e Calabria Ora. Esperto di calcio, tanto da meritarsi la collaborazione fissa con Leggi tutto…

A Rossano il tradizionale Meeting dei giornalisti sul tema: “Formazione professionale e futuro del giornalismo”

1° Maggio: Giornata dell’Informazione in Calabria

ROSSANO (Cosenza) – I giornalisti calabresi celebrano il 1° Maggio con la “VIII Giornata dell’Informazione in Calabria”. Anche quest’anno la manifestazione è organizzata nell’ambito del XXVII Meeting dei giornalisti del Circolo della Stampa “Pollino-Sibaritide”, in collaborazione con il Sindacato e l’Ordine dei giornalisti della Calabria.
“Formazione professionale e futuro del giornalismo”, il tema dell’incontro-dibattito di quest’anno, in programma alle ore Leggi tutto…

Un anno fa l’occupazione della redazione centrale de “L’Ora della Calabria”. Che sia per tutti l’Ora della dignità

Il 25 aprile e la libertà di stampa non garantita

Lo striscione appeso alle finestre della redazione centrale di Rende occupata dai giornalisti de l’Ora della Calabria”

COSENZA – Era esattamente un anno fa, quando la redazione dell’Ora della Calabria, riunita in assemblea, decise di occupare la sede centrale di Rende, dopo che il liquidatore della società editrice, Giuseppe Bilotta, su imput dei Citrigno, la famiglia proprietaria, non pago di aver sospeso, sei giorni prima, le pubblicazioni e oscurato ilnostro sito, in seguito a un nostro articolo rivelatore sulle manovre di “accorduni” con De Rose Leggi tutto…

Antonia De Stefano aveva 100 anni. Cordoglio del Sindacato Giornalisti e dell’Ussi Calabria

Morta la mamma del giornalista Gianni Citra

REGGIO CALABRIA – Lutto in casa del giornalista Gianni Citra, consigliere regionale dell’Ussi Calabria. All’età di 100 anni si è spenta serenamente la madre Antonia De Stefano.
Profondo cordoglio, a nome di tutti i giornalisti calabresi, viene espresso dal segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, e dal presidente dell’Ussi Calabria, Franco Pellicanò, a Gianni con la moglie Rina Novello, alle sue sorelle Maria con il marito Giuseppe Nucaro e Silvana con il marito Natalino Foti, ed ai parenti tutti.
I funerali di Antonia De Stefano saranno celebrati a Reggio Calabria, domani, domenica 26 aprile, alle ore Leggi tutto…

Alle ore 19.30 sull’emittente televisiva Reggio Tv la puntata sull’Associazione sportiva di Reggio Calabria

I Giornalisti Reggini protagonisti di “Atleti”

La squadra dei Giornalisti Reggino con la maglia di Giornalisti Italia

REGGIO CALABRIA – Andrà in onda stasera, alle 19.30, con replica venerdì 24 aprile alle 22 e 50 e lunedì 27 alle 11 e 30 il programma “Atleti” curato dal giornalista Andrea Ripepi su Reggio Tv. Protagonista di questa puntata la squadra dei Giornalisti Reggini.
In trenta minuti Ripepi ripercorrerà la fase della preparazione pre-gara, alcuni scorci di partita, immagini del passato e soprattutto ascolterà i Leggi tutto…

Nutrita pattuglia calabrese al Festival di Perugia per un confronto aperto sul futuro della professione

Giornalisti in Calabria, in trincea con dignità

Da sinistra: Alfonso Bombini, Alessia Truzzolillo, Pablo Petrasso, Mariarosaria Petrasso, Alfredo Sprovieri, Francesco Veltri e Francesco Cangemi (foto Diego Mazzei)

PERUGIA – Quando metti piede al Festival internazionale del giornalismo non sai distinguere bene quale sia la prima emozione che senti. Quasi tutto il mondo dell’informazione è in Italia, a Perugia, e per una volta ti senti orgoglioso di appartenere al Paese che nelle classifiche Leggi tutto…

Carlo Parisi (Fnsi): “Gli ascolti premiano la scelta di puntare sui giornalisti, quindi sull’informazione di qualità”

Pasquale Motta direttore de “LaC News 24”

Pasquale Motta

VIBO VALENTIA – Nel contesto di un ampliamento delle testate editoriali di LaC, il giornalista Pasquale Motta, è stato nominato direttore responsabile della testata online LaC News 24. A darne notizia il presidente del gruppo Pubbliemme, Domenico Maduli, editore dell’emittente televisiva LaC, il direttore della testata televisiva Pietro Comito e il direttore di produzione Franco Cilurzo, nel corso di una riunione nella quale è avvenuto il passaggio di consegne.
“Tale novità editoriale – ha spiegato Maduli – è stata resa necessaria dalla crescita esponenziale della testata televisiva, sia in termini di contenuti che di ascolti, che ci ha indotto ad anticipare il programma reso noto, qualche mese fa, in occasione della presentazione del nuovo direttore, Pietro Comito. La scelta editoriale e giornalistica – ha proseguito Maduli – anche su input del direttore Pietro Comito, ci ha indotto ad investire di tale responsabilità il valido giornalista Pasquale Motta che, a partire da oggi, dirigerà la testata web in sinergia con Comito”.
Dal canto suo, il direttore Pietro Comito ha sottolineato che “tutto ciò è stato possibile grazie alla crescita esponenziale della testata televisiva, una crescita straordinaria che mi ha indotto a Leggi tutto…

La Procura di Cosenza chiede il rinvio a giudizio degli ex amministratori delle società fallite per bancarotta fraudolenta

Citrigno, distratti fondi per non pagare i giornalisti

Piero Citrigno

COSENZA – Il Giudice per l’udienza preliminare dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura di Cosenza nei confronti di Piero Citrigno, dell’ex socio Fausto Aquino e dei tre amministratori delle società fallite per le quali si ipotizza il reato dibancarotta fraudolenta.
L’inchiesta della Guardia di Finanza avrebbe, infatti, accertato l’illecita distrazione di fondi da società fallite riconducibili a Citrigno che avrebbe, così, impedito ai creditori di rivalersi su di esse.
Al centro dell’inchiesta anche i giornalisti del quotidiano “Calabria Ora” edito da due società diverse (la Cooperativa Editoriale Calabrese e la Paese Sera editoriale), entrambe fallite rispettivamente nel 2012 e nel 2013.
La Procura di Cosenza, presieduta da Dario Granieri, ha chiesto il rinvio a giudizio per Piero Citrigno, 63 anni, Fausto Aquino, 59 anni, e tre amministratori delle società fallite riconducibili Leggi tutto…

Saldate le spettanze di febbraio, domani il quotidiano sarà regolarmente in edicola. E adesso si aspettano gli arretrati

Il Garantista: stipendi pagati, sciopero revocato

REGGIO CALABRIA – La protesta dei giornalisti e dei poligrafici del quotidiano “Cronache del Garantista” ha dato i suoi frutti: gli stipendi di febbraio sono stati pagati oggi. Pertanto, lo sciopero di tre giorni che avrebbe dovuto bloccare l’uscita del giornale da domani a domenica è stato revocato e domani la testata diretta da Piero Sansonetti sarà regolarmente inedicola. Leggi tutto…