Anno VII numero
Agenda2016

Modulistica e Informazioni

Modulistica

Informativa Cookie

Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Se vuoi saperne di più clicca sull’informativa. Continuando la navigazione o accedendo a un qualunque elemento sottostante del sito acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto…

Oggi a Reggio Calabria i funerali di Lucia Greco, vedova dell’ex presidente dell’Odg Calabria, Raffaele Nicolò

Morta la madre di Fabio e Loredana Nicolò

REGGIO CALABRIA – Un grave lutto ha colpito i giornalisti Fabio e Loredana Nicolò, caposervizio della Sede regionale Rai della Calabria e redattore del quotidiano “Gazzetta del Sud”. Dopo una lunga malattia è morta la madre Lucia Greco, vedova dell’ex presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Raffaele Nicolò.
Profondo cordoglio viene espresso dal segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, che assieme a tutti i colleghi del Sindacato Giornalisti della Calabria, in questo momento di grande dolore, si stringe attorno ai colleghi Fabio e Loredana ed alle rispettive famiglie.
I funerali saranno celebrati oggi, giovedì 26 maggio Leggi tutto…

Sabato 28 maggio a Cassano Ionio la cerimonia di consegna della XXX edizione alla presenza di Carlo Parisi (Fnsi)

Premio Troccoli Magna Graecia a Luciano Regolo

Luciano Regolo

CASSANO IONIO (Cosenza) – È stato assegnato a Luciano Regolo, direttore della rivista “Mate”, consigliere nazionale Fnsi e già direttore dell’Ora della Calabria, il XXX Premio nazionale “Troccoli Magna Graecia” per la sezione Giornalismo. Al coraggioso timoniere del quotidiano calabrese, protagonista suo malgrado di quello che, sulle cronache nazionali e oltre, è oramai noto come “caso Gentile” o del “cinghiale ferito” (la rotativa bloccata per impedire l’uscita di un articolo scomodo), la giuria del Premio Troccoli ha deciso di destinare il prestigioso riconoscimento “per l’impegno profuso come conduttore televisivo, come scrittore e per aver ricoperto incarichi a Novella Duemila, Oggi, Repubblica e quale direttore de L’Ora della Calabria”.
A consegnargli il premio, sabato prossimo, 28 maggio, alle ore 18, al Teatro comunale di Cassano Ionio, sarà il presidente del “Troccoli Magna Graecia”, Martino Zuccaro, alla presenza, tra gli altri, del segretario generale aggiunto della Federazione nazionale della stampa italiana e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, mentre a condurre la cerimonia di consegna sarà il giornalista Gianpaolo Iacobini.
Ad essere premiato, insieme a Regolo, sarà anche il prof. Gino Mirocle Crisci, rettore dell’Università della Calabria, a cui è stato assegnato il riconoscimento, nella sezione Saggistica, “per l’intensa attività di docente di Petrografia, Mineralogia e Petrologia, di ricercatore, di promotore e relatore di congressi scientifici nazionali e internazionali”.
La sezione Ricerca del XXX Premio “Troccoli Magna Graecia” è stata, invece, assegnata a Luigi Pellegrini, giornalista, editore, saggista, “per la sua intensa attività di giornalista, di editore, di autore di opere in versi e di fondatore e animatore di numerose riviste culturali”.
E, ancora, “Targa F. Toscano” al prof. Giovanni Agresti, docente nella Università di Teramo, “per i suoi studi e le ricerche riguardanti i processi linguistici applicati ai modelli etnici: è riuscito a mettere insieme dei processi culturali che hanno come centralità la conoscenza dei popoli”. Leggi tutto…

I funerali domani mattina a Reggio Calabria. Cordoglio del Sindacato Giornalisti della Calabria

Morto il padre del giornalista Nino Neri

REGGIO CALABRIA – Un grave lutto ha colpito il giornalista sportivo reggino Nino Neri. All’età di 83 anni si è spento il padre Giovanni. I funerali saranno celebrati domani, sabato 21 maggio, alle ore 10.30 nella parrocchia di santa Maria di Porto Salvo, nel quartiere Gallico di Reggio Calabria.
A Nino, alla madre Teresa Romeo, alla sorella Maria Luisa ed alle rispettive famiglie, il commosso abbraccio Leggi tutto…

Accordo al Ministero del Lavoro. Carlo Parisi (Fnsi): “Ordine nel settore, basta con queste folli imprese”

Il Garantista ultimo atto: 53 in cassa integrazione

ROMA – Due mesi e mezzo dopo la cessazione delle pubblicazioni, giornalisti e poligrafici del quotidiano Cronache del Garantista potranno, finalmente, porre fine all’umiliante via crucis che li ha costretti a sopravvivere senza il becco di un centesimo in una vertenza, per molti aspetti pirandelliana, che certamente riserverà ancora qualche amara sorpresa.
Al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato, infatti, sottoscritto il verbale di accordo per la corresponsione del trattamento di “cassa integrazione per cessazione di attività in presenza di fallimento” ai 53 lavoratori (46 giornalisti e 7 poligrafici)appiedati dall’impresa che lo stesso direttore Piero Sansonetti, alla vigilia del debutto, aveva appropriatamente definito “folle e temeraria”.
Negli uffici della VI Divisione della Direzione Generale Tutela delle Condizioni di lavoro e delle Relazioni industriali, alla presenza dei funzionari Giorgio Di Pilato e Alessandro Righetti, è stata espletata la procedura di esame congiunto, ai sensi della legge 148/2015 e per gli effetti della legge 416/1981, tra la Società Cooperativa arl in fallimento “Giornalisti Indipendenti”, editrice del quotidiano Cronache del Garantista, rappresentata dal curatore fallimentare Tommaso Mililli, assistito dal consulente Massimiliano Destriere, e le rappresentanze dei lavoratori: il Comitato di redazione composto da Camillo Giuliani, Errico Novi e Angela Panzera, la Federazione Nazionale della Stampa con il segretario generale aggiunto Carlo Parisi, assistito dai funzionari Giuseppe Catelli e Maria Silvia Pau, il Sindacato Giornalisti della Calabria con Carlo Parisi e Francesco Cangemi, l’Associazione Stampa Romana con Elisabetta Palmisano, la Slc Cgil nazionale Leggi tutto…

L’appello della Fnsi da Reggio Calabria nella XXIII Giornata mondiale della libertà di stampa: 3 maggio 2016

Carlo Parisi: “Non premiate le aziende fuorilegge”

Carlo Parisi e, alla sua sinistra, Marco Minniti

REGGIO CALABRIA – “La Giornata odierna è dedicata ai giornalisti. A tutti i giornalisti italiani, che stanno vivendo una stagione devastante: non c’è azienda editoriale oggigiorno che non faccia ricorso agli ammortizzatori sociali oagli stati di crisi”.
Un’introduzione senza preamboli quella di Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Federazione nazionale della stampa e segretario del Leggi tutto…

Già vice caporedattore della Gazzetta del Sud si è spento a 71 anni per una brutta malattia. Funerali oggi a Saline Joniche

Addio a Tonio Licordari, il cronista della Calabria

Tonio Licordari

REGGIO CALABRIA – Grave lutto per il giornalismo calabrese. All’età di 71 anni è morto Tonio Licordari, già vice caporedattore del quotidiano Gazzetta del Sud, per il quale ha diretto la redazione sportiva a Messina e, successivamente, quella di Reggio Calabria, nonché tra i protagonisti degli istituti di categoria dei giornalisti in Calabria.
Nato a Bova Marina il 23 agosto 1944, Antonio Licordari era giornalista professionista iscritto all’Ordine della Calabria dal 14 dicembre 1983.
In pensione dal 2012, non ha fatto in tempo a godersi, con la moglie Alba Verduci, il figlio Natalino e la mamma Maria Legato, il meritato riposo che si è ritrovato a dover ingaggiare una nuova, dura, lotta. Stavolta contro la malattia.
Malattia che, nonostante la forza e la determinazione di Tonio nel combatterla, stamane lo ha strappato alla vita nellasua casa di Saline Joniche, in provincia di Reggio Calabria.
Sebbene la passione per il giornalismo l’avesse nel sangue sin da ragazzo, Tonio Licordari al giornalismo attivo c’era arrivato in età matura lasciando il posto di segretario delle Ferrovie dello Stato, in servizio negli uffici del Compartimento di Reggio Calabria, per essere assunto alla Gazzetta del Sud, il giornale che ha sempre considerato la sua casa. Così da “Voci della rotaia”, il famoso periodico dei ferrovieri italiani, sì è in breve visto catapultare nella cronaca, prima sportiva, poi cittadina e regionale, ritrovandosi a coordinare, oltre alla redazione reggina, le cronache regionali della Calabria.
Grande appassionato di sport, esperto di calcio e di ciclismo, disciplina quest’ultima praticata sempre con entusiasmo a livello amatoriale, in sella alla sua amata bicicletta, è stato tra gli artefici della costituzione dell’Ussi Calabria, il gruppo di specializzazione dei giornalisti sportivi iscritti alla Fnsi.
Consigliere regionale dell’Ordine dei giornalisti dal 1993 al Leggi tutto…

“Giornalista oggi: problemi e prospettive” è il tema dell’incontro promosso dal Circolo della Stampa Pollino Sibaritide

Calabria: a Corigliano il 1° Maggio dei giornalisti

CORIGLIANO CALABRO (Cosenza) – “Giornalista oggi: problemi e prospettive” è il tema dell’incontro promosso per domani, 1° maggio, dal Circolo della Stampa “Pollino-Sibaritide” che invita tutti i colleghi della Calabria apartecipare a quella che si preannuncia come una giornata densa di interventi e che, Leggi tutto…

Buona Pasqua da Giornalisti Calabria

I due calabresi hanno ottenuto il consenso più alto in Italia: 61,77% il segretario e 48,36% la componente di Giunta

Inpgi: eletti Carlo Parisi e Raffaella Salamina

Carlo Parisi

Raffaella Salamina

ROMA – Eletti i 60 Consiglieri Generali dell’Inpgi espressione della componente giornalistica. Di essi 50 sono stati eletti nelle 20 circoscrizioni regionali e 10 nel Collegio unico nazionale dei pensionati.
La percentuale più alta dei consensi in assoluto è stata registrata da Carlo Parisi, l’unico in Italia ad aver conquistato la maggioranza assoluta dei voti tenendo conto anche di quelli che non hanno potuto votare per problemi di password, motivi di salute o per scelta.
Con 299 voti su 306 votanti dei 484 aventi diritto al voto, il segretario generale aggiunto della Fnsi ha, infatti, ottenuto il gradimento del 61,77% degli iscritti. Percentuale che sale al 97,71% se calcolata sul numero dei votanti (306 su 484 pari al 63,22%). Poco sotto la soglia del 50% di questa speciale classifica, l’altra calabrese eletta in Consiglio Generale, Raffaella Salamina (48,36%), componente della Giunta Esecutiva del Sindacato Giornalisti della Calabria, Enrico Romagnoli (Valle d’Aosta) 45,23%, Serafino Paternoster (Basilicata) 39,65% e Rosalba Emiliozzi (Marche) 38,35%
Tra i pensionati è Mario Antolini il primo degli eletti con 754 voti, seguito da Paola Cascella (707) e Leggi tutto…

Su Giornalisti Italia tutte le notizie dall’Italia e dal mondo

www.giornalistitalia.it

Seguici anche su Facebook e Twitter

Calabrese di Reggio, 58 anni, ha fatto di Repubblica.it il primo sito di informazione in Italia

Giuseppe Smorto vice direttore de la Repubblica

Giuseppe Smorto

ROMA – I brillanti successi di Repubblica.it, primo sito di informazione in Italia, hanno fruttato a Giuseppe Smorto la meritata nomina a vicedirettore del quotidiano “la Repubblica” con delega all’integrazione delle piattaforme cartacea e digitale. A darne notizia è stata l’edizione on line di Prima Comunicazione, il mensile diretto da un altro calabrese, Umberto Brunetti.
Nato a Reggio Calabria il 10 luglio 1957, Giuseppe Smorto, al Gruppo Espresso dal 1981, è giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 14 giugno 1983. Da oltre 13 anni a Repubblica.it, nel giugno scorso è stato nominato direttore dopo esserne statocaporedattore e condirettore.
Cresciuto a Reggio Calabria, ha cominciato come cronista sportivo e nel volgere di poco tempo è riuscito a conquistarsi i galloni di capo della redazione sportiva del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari che, per un breve periodo, gli affidò anche la guida della redazione di Torino che riuscì a far risorgere.
Prima spiega che, con la nomina a vice direttore di Giuseppe Smorto, Mario Calabresi ha completato la squadra di vertice di Repubblica. Con Smorto, ne fanno parte Dario Cresto-Dina (coordinamento edizioni locali e storie), Angelo Rinaldi (art director), Fabio Bogo (economia, Affari&Finanza, rapporti con il Cdr), Angelo Aquaro Leggi tutto…

L’ex direttore dell’Ora della Calabria il 1° aprile in aula nel processo allo stampatore Umberto De Rose

Oragate, Luciano Regolo sarà parte civile

Luciano Regolo

Umberto De Rose

COSENZA – È iniziato, nel Tribunale di Cosenza, il processo, noto come “Oragate”, in cui è imputato Umberto De Rose, ex presidente di Confindustria Calabria e di Fincalabra.
De Rose è accusato di tentata violenza privata nell’ambito dell’inchiesta sulla mancata distribuzione del quotidiano “L’Ora della Calabria”, che si sospetta non sia stato stampato, nella notte tra il 18 e il 19 febbraio del 2014, perché aveva in prima pagina la notizia che il figlio del senatore Ncd Antonio Gentile, Andrea, avvocato, era indagato per appalti sospetti all’Asp di Cosenza.
Gentile, lo stampatore Umberto De Rose e Alfredo Citrigno, editore del giornale, negarono di aver avuto alcuna parte nel presunto blocco delle rotative che portò alla mancata stampa del quotidiano. Gentile si dimise, poi, dalla carica di Leggi tutto…

Per il Consiglio Generale vota i due candidati iscritti al Sindacato Giornalisti della Calabria: Carlo Parisi e Raffaella Salamina

Inpgi, giornalisti alle urne: dove e come votare

Carlo Parisi

Raffaella Salamina

REGGIO CALABRIA – Dalle ore 8 di lunedì 22 febbraio sarà possibile votare per il rinnovo degli Organi statutari dell’Inpgi, l’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani “Giovanni Amendola”. Si può votare lunedì 22 febbraio dalle ore 8 alle ore 22; martedì 23 febbraio dalle ore 8 alle ore 22; mercoledì 24 febbraio dalle ore 8 alle ore 22.
Per esercitare il diritto al voto per via telematica bisogna collegarsi al sito dell’Inpgi (www.inpgi.it) con un qualsiasi computer che abbia accesso a internet e inserire nell’apposito spazio il proprio codice iscritto (o numero di matricola Inpgi) e la password personale. Il sistema guiderà l’elettore passo passo in una semplice procedura, che si concluderà – al termine del voto – con un avviso che le preferenze sono state correttamente registrate. Per ragioni di sicurezza, il collegamento con il sito sarà attivo soltanto nelle ore indicate.
Per votare in via telematica è necessario munirsi:
- del codice iscritto (indicato nella comunicazione del Presidente del 12 ottobre 2015, oppure reperibile su i cedolini di pensione oppure recuperabile attraverso il seguente link “Richiesta codice iscritto”
- e della password personale.

 La password è quella utilizzata normalmente per l’accesso ai dati personali sul sito web dell’Istituto. Nel caso in cui non se ne fosse più in possesso, aprendo il seguente link “Richiesta password”, si troverà una procedura dove, inserendo i dati personali sarà possibile ricevei in alternativa quanto segue: Leggi tutto…

Naufraga l’impresa “folle e temeraria” del quotidiano diretto da Piero Sansonetti. C’è già una società pronta a rilevarlo?

Fallita l’editrice delle Cronache del Garantista

ROMA – Il Tribunale Ordinario di Roma ha dichiarato il fallimento della Società Cooperativa arl “Giornalisti Indipendenti”, editrice del quotidiano Cronache del Garantista. La sentenza è stata emessa giovedì 11 febbraioalle ore 10.30 e notificata alla società martedì 16 febbraio alle ore 12, ma la notizia è stata resa nota soltanto oggi al tavolo sindacale convocato dalla Fnsi per la prosecuzione dell’esame congiunto Leggi tutto…

Nell’unica regione d’Italia che avrà un consigliere generale in più, lo “scatto di dignità” è già in atto

Inpgi, Carlo Parisi: “In Calabria parlano i numeri”

Carlo Parisi

REGGIO CALABRIA – Con 100 elettori in più rispetto alle elezioni del 2012, la Calabria è l’unica regione d’Italia ad aver conquistato il diritto ad eleggere un rappresentante in più nel prossimo Consiglio Generale dell’Inpgi, l’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani.
Lo ricorda Carlo Parisi, consigliere generale uscente e segretario generale aggiunto della Fnsi, che sottolinea l’importanza dell’azione sinergica tra l’Ufficio di Corrispondenza Inpgi ed il Sindacato Giornalisti della Calabria, supportato dall’Ufficio Legale del Sindacato Giornalisti della Calabria e dal Servizio ispettivo dell’Inpgi con la collaborazione dell’Ordine dei giornalisti e la Consulta Casagit della Calabria.
“Un fondamentale gioco di squadra – fa notare Carlo Parisi – che, al 31 dicembre 2014, ha fatto registrare in Calabria ben 415 rapporti di lavoro dipendente, oltre a 188 co.co.co. stipulati da 46 aziende diverse, per un totale di 603 rapporti di lavoro”.
Alle imminenti elezioni (si vota il 22, 23 e 24 febbraio solo on line dalle 8 alle 22 ed il 27 e 28 febbraio solo al seggio di Reggio Calabria), in Calabria Leggi tutto…